Covid ultime 24h
casi +20.648
deceduti +541
tamponi +176.934
terapie intensive -9

La tv iraniana ha censurato (male) la scollatura di Charlize Theron agli Oscar

I censori dell'Iranian Labour News Agency hanno effettuato un intervento piuttosto rudimentale, offuscando l’abito da sera dell'attrice sudafricana

Di TPI
Pubblicato il 1 Mar. 2017 alle 11:25 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 18:01
0
Immagine di copertina

Nella notte tra domenica e lunedì si è svolta l’89esima edizione degli Oscar, che quest’anno ha fatto notizia soprattutto per l’incredibile errore svoltosi durante la consegna dell’ultimo premio, quando sul palco è stato chiamato il film sbagliato.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come 

Se per gli spettatori che hanno visto i filmati della serata quello è stato forse l’unico momento anomalo dell’evento, i cittadini iraniani hanno avuto modo di notare un’altra stranezza.

Il premio per il miglior film straniero del 2016 è andato infatti al film Il cliente, del regista iraniano Asghar Farhadi – che aveva già vinto lo stesso premio nel 2012. La televisione del paese mediorentale ha trasmesso il momento della premiazione, premurandosi di apportare alcune modifiche prima di mandarlo in onda.

I censori dell’Iranian Labour News Agency hanno effettuato un intervento piuttosto rudimentale, offuscando con una sorta di vestito digitale a maniche lunghe l’abito da sera della presentatrice Charlize Theron, che evidentemente risultava troppo scollata per le autorità iraniane.

I censori non si sono limitati a intervenire sull’abito dell’attrice sudafricana, ma anche su quello dell’astronauta e imprenditrice iraniano-americana Anousheh Ansari, che è salita sul palco per accettare il premio a nome di Farhadi, che aveva scelto per protesta contro le politiche di Donald Trump di non partecipare.

Ecco il video che mostra la censura in atto:

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.