Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 15:39
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il paese che ha vietato la vendita di tabacco

Immagine di copertina

Il governo del Turkmenistan lancia una crociata contro il fumo, in un paese che vede già la più bassa percentuale di fumatori al mondo

Il Turkmenistan ha
deciso di bandire la vendita di tabacco su tutto il territorio del paese. Il governo ha impedito allle attività commerciali la vendita di tutti prodotti a base di tabacco.

Multe fino a 1.400 euro sono state stabilite per chi violerà il divieto (il consumo di tabacco in luoghi privati è ancora consentito).

Questo non ha impedito al mercato nero di aumentare i prezzi, portando fino a 11 euro il costo di un pacchetto di sigarette.

Il paese vanta la percentuale più bassa di fumatori al mondo, con un tasso pari a circa l’8 per cento della popolazione, secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità. 

Il divieto rientra in una campagna governativa volta a incentivare la popolazione a smettere di fumare. Il presidente del Turkmenistan, Gurbanguly Berdymukhamedov, al potere dal 2007, è recentemente apparso in alcuni spot TV incoraggiando i cittadini a svolgere attività “sane”, come il ciclismo e la pesca.

Giovedì 14 gennaio 2016 la televisione di stato ha mandato in onda servizi in cui decine di pacchetti di sigarette venivano dati pubblicamente alle fiamme (qui sotto un’immagine della tv turkmena che vede pacchetti di sigarette pubblicamente bruciati).

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale