Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 15:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La Turchia ha espulso il primo foreign fighter dell’Isis detenuto nelle proprie carceri, ora è bloccato nella terra di nessuno

Immagine di copertina

Il presunto terrorista si trova al confine con la Grecia. La polizia ellenica gli nega l'ingresso

Turchia, espulso primo foreign fighter

La Turchia ha espulso il primo foreign fighter dell’Isis detenuto nelle sue carceri. Si tratta di un cittadino statunitense, secondo quanto riferito dal portavoce del ministero dell’Interno. Altri 7 jihadisti tedeschi del Califfato saranno espulsi giovedì. “Un terrorista straniero americano è stato espulso dalla Turchia dopo che tutti i passaggi ‘burocratici’ sono stati completati”, ha spiegato il portavoce di Ankara Ismail Catakli.

Entro oggi saranno espulsi anche “un terrorista foreign fighter tedesco” e uno danese, che si trovavano in centri di detenzione per stranieri, ha aggiunto il portavoce, che non ha fornito altre informazioni per identificare i jihadisti.

L’intenzione del governo di Recep Tayyip Erdogan di avviare i rimpatri, anche di miliziani che sono stati privati della cittadinanza dai loro Paesi, era stata anticipata nei giorni scorsi.

Come rivelato dal quotidiano greco Khatimerini, il foreign fighter espulso oggi è attualmente bloccato nella terra di nessuno al confine con la Grecia. Si tratterebbe di un uomo di origini arabe. Le autorità turche avrebbero cercato di inviarlo in Grecia, la polizia ellenica ha rifiutato l’ingresso al cittadino americano sostenendo che il “deportato” resta sotto la responsabilità degli agenti turchi.

In prigione circa 1.200 combattenti dell’Isis

Nelle prigioni della Turchia ci sono circa 1.200 presunti combattenti del sedicente Stato Islamico, di cui 737 di nazionalità straniera. Altri 287 jihadisti dell’Isis, in gran parte stranieri, sono stati catturati da Ankara dopo la sua offensiva lanciata il 9 ottobre contro i curdi nel nord-ovest della Siria.

Negli ultimi anni, almeno 319 persone sono state uccise in Turchia a seguito di attentati condotti dall’Isis.

Iraq, l’Isis rivendica l’attentato ai militari italiani

Ti potrebbe interessare
Esteri / "Io, scrittore israeliano, vi dico che l'inferno non finirà mai: Israele non sa riconoscere i suoi errori"
Esteri / Gaza, Israele rifiuta il cessate il fuoco: l'attacco va avanti. Finora 124 morti
Esteri / “I vaccinati causano infertilità e aborti”: i no-mask pensano addirittura di usare la mascherina
Ti potrebbe interessare
Esteri / "Io, scrittore israeliano, vi dico che l'inferno non finirà mai: Israele non sa riconoscere i suoi errori"
Esteri / Gaza, Israele rifiuta il cessate il fuoco: l'attacco va avanti. Finora 124 morti
Esteri / “I vaccinati causano infertilità e aborti”: i no-mask pensano addirittura di usare la mascherina
Esteri / In Cambogia migliaia di persone sono rimaste senza cibo e medicine a causa del lockdown
Esteri / Iran, ragazzo di 20 anni decapitato dai suoi familiari perché gay
Esteri / L’uomo con 151 figli e 16 mogli: “Il mio lavoro è soddisfarle sessualmente”
Esteri / L’ex miss Myanmar si unisce alla lotta contro la dittatura militare: “Combatto per il mio Paese”
Esteri / David Grossman: “Il dialogo è fallito, la violenza fra arabi ed ebrei spezza il sogno della coesistenza”
Esteri / Trascinato dall’auto e lasciato agonizzante a terra: il “linciaggio” di un uomo accusato di essere palestinese
Esteri / Regno Unito, bambino di 9 anni colpito da un fulmine muore in campo