Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 17:26
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

I turchi in Europa hanno cominciato a votare per il referendum costituzionale

Immagine di copertina

Il governo di Erdogan ha invocato la consultazione referendaria per aumentare i poteri del presidente. In Turchia si voterà il 16 aprile

I turchi residenti in Germania hanno cominciato a votare il 27 marzo per il referendum costituzionale indetto da Ankara per il 16 aprile 2017. Lo scopo del presidente Recep Tayyip Erdogan è quello di aumentare i propri poteri.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La chiamata alle urne arriva anche per i turchi che abitano in Danimarca, Belgio, Francia, Austria e Svizzera nel momento in cui i rapporti tra il governo di Erdogan e quelli europei sono molto tesi a causa dell’impossibilità riscontrata da alcuni ministri turchi di tenere comizi nei Paesi Bassi e in Germania in vista della consultazione referendaria.

A seguito dei rifiuti europei, Erdogan aveva definito l’atteggiamento dei leader europei come nazista, dando il via a uno scontro diplomatico molto acceso.

I cittadini turchi che hanno già ottenuto la cittadinanza tedesca sono circa 1,41 milioni, mentre il totale di cittadini di origine turca raggiunge circa 3 milioni di persone. Tra di loro 300mila sono di etnia curda. 

(Una mappa mostra i centri di voto per i Turchi in Europa. Credits: Daily Sabah)

L’opposizione curda rappresentata dal partito democratico del popolo ha protestato a Berlino rivendicando il diritto ad essere rappresentati alle urne. Molti rappresentanti del partito sono stati arrestati in Turchia e i parlamentari tedeschi temono che non voteranno per evitare ripercussioni sulle loro famiglie in Turchia.

In Germania il voto andrà avanti fino al 9 aprile 2017. Le urne saranno poi sigillate e inviate ad Ankara, ma saranno aperte solo il 16 aprile per il conteggio generale. Quella tedesca è la comunità turca più numerosa in Europa. In Francia i turchi chiamati al voto sono 318mila mentre nei Paesi Bassi 245mila.

— LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere sulla riforma costituzionale in Turchia.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Teologo musulmano critica i completi delle pallavoliste turche: “Siete sultani della fede, non dello sport”
Esteri / Variante Delta, Fauci: “Vaccinati o no, la contagiosità dei positivi è identica”
Esteri / Obbligo di vaccino per i dipendenti Google e Facebook
Ti potrebbe interessare
Esteri / Teologo musulmano critica i completi delle pallavoliste turche: “Siete sultani della fede, non dello sport”
Esteri / Variante Delta, Fauci: “Vaccinati o no, la contagiosità dei positivi è identica”
Esteri / Obbligo di vaccino per i dipendenti Google e Facebook
Esteri / A che punto è la crisi politica in Tunisia: Said licenzia 20 alti funzionari di governo
Economia / Effetto Covid, per tornare in ufficio i lavoratori londinesi chiedono un aumento di stipendio
Esteri / In Germania è iniziata ufficialmente la quarta ondata di Covid
Esteri / Influencer di giorno, narcotrafficante di notte: arrestata la 19enne "Miss Cracolandia"
Esteri / San Marino, raggiunta l’immunità di gregge (con lo Sputnik)
Esteri / Cade da una gru durante un video in diretta: morta a 23 anni la star di TikTok Xiao Qiumei
Esteri / Ora Bezos vuole la Luna: proposto alla Nasa lo sviluppo di un lander lunare