Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 21:50
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Uccisione generale Soleimani, Trump: “Abbiamo agito per fermare la guerra non per iniziarla”

Immagine di copertina

Trump sull’uccisione di Soleimani: “Il suo regno di terrore è finito”

Non accennano a placarsi le tensioni tra Usa Iran dopo l’uccisione del generale Qassem Soleimani, morto a Baghdad in seguito a un raid condotto nella notte tra il 2 e il 3 gennaio 2020 dagli Stati Uniti: dopo le minacce delle autorità iraniane, che hanno promesso ritorsioni nei confronti degli Stati Uniti, il presidente statunitense Donald Trump è tornato sulla vicenda.

“Il generale Soleimani stava preparando nuovi attacchi”. Lo ha detto Trump parlando da Mar-a-Lago, in Florida. “Il suo regno di terrore è finito”.

“Non abbiamo ucciso Soilemani per un cambio di regime o per iniziare la guerra. Ma siamo pronti a qualunque risposta sia necessaria”: ha aggiunto Trump, sottolineando come “il futuro dell’Iran appartiene al popolo che vuole la pace, non ai terroristi”.

Già nella giornata di ieri c’era stato il primo botta e risposta tra le autorità iraniane e Trump. “Gli americani di tutto il mondo non avranno più pace”, aveva urlato l’ayatollah Seyed Ahmad Khatami nel mezzo della manifestazione anti-americana di Teheran, dove migliaia di persone sono scese in piazza. Il tycoon, per tutta risposta, aveva pubblicato su Twitter la foto della bandiera Usa, per poi affermare la sua soddisfazione per la morte di Soleimani, che “ha ucciso o gravemente ferito migliaia di americani nel corso di un lungo periodo di tempo, e stava tramando per ucciderne molti altri”.

Leggi anche:

Crisi Usa-Iran: dobbiamo aspettarci una guerra ora?

L’uccisione di Soleimani è un calcolo elettorale di Trump: ora si rischia davvero una guerra Usa-Iran (di G. Gramaglia)

Alta tensione Iran-Usa, le conseguenze in Medio Oriente dopo il raid che ha ucciso il generale Soleimani

Uccisione Soleimani, a Teheran migliaia di cittadini in piazza contro Trump

Chi era Qassem Soleimani, il generale iraniano ucciso nel raid Usa a Baghdad

Iran, il generale Esmail Qaani nominato successore di Soleimani alla guida delle forze speciali Al Quds

Salvini sull’uccisione del generale iraniano Soleimani: “Grazie Trump, eliminato pericoloso terrorista”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Pulizia etnica e giornalisti arrestati: in Etiopia non basta un premio Nobel per la pace
Esteri / Un milione di dollari in palio per chi si vaccina: la lotteria dell’Ohio per incentivare i No Vax
Esteri / "Io, scrittore israeliano, vi dico che l'inferno non finirà mai: Israele non sa riconoscere i suoi errori"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Pulizia etnica e giornalisti arrestati: in Etiopia non basta un premio Nobel per la pace
Esteri / Un milione di dollari in palio per chi si vaccina: la lotteria dell’Ohio per incentivare i No Vax
Esteri / "Io, scrittore israeliano, vi dico che l'inferno non finirà mai: Israele non sa riconoscere i suoi errori"
Esteri / Nuovi raid su Gaza, tre razzi lanciati dalla Siria. Finora 126 morti
Esteri / “I vaccinati causano infertilità e aborti”: i no-mask pensano addirittura di usare la mascherina
Esteri / In Cambogia migliaia di persone sono rimaste senza cibo e medicine a causa del lockdown
Esteri / Iran, ragazzo di 20 anni decapitato dai suoi familiari perché gay
Esteri / L’uomo con 151 figli e 16 mogli: “Il mio lavoro è soddisfarle sessualmente”
Esteri / L’ex miss Myanmar si unisce alla lotta contro la dittatura militare: “Combatto per il mio Paese”
Esteri / David Grossman: “Il dialogo è fallito, la violenza fra arabi ed ebrei spezza il sogno della coesistenza”