Trump, spunta un audio rubato della sorella: “È crudele, bugiardo e privo di principi”

Di Anna Ditta
Pubblicato il 24 Ago. 2020 alle 13:13
358
Immagine di copertina
A sinistra Donald Trump, al centro la sorella Maryanne Trump. Foto di novembre 2016. Credit Sonia MoskowitzZUMA Wire

L’ex giudice federale Maryanne Trump Barry, sorella di Donald Trump, ha definito il presidente degli Stati Uniti “crudele”, “bugiardo”, “senza principi” e quindi “inaffidabile”. A rivelarlo sono alcune registrazioni fatte di nascosto dalla nipote Mary Trump, autrice di un libro-scandalo sul presidente.

Gli audio – 15 ore in totale – sono stati diffusi in esclusiva ieri dal Washington Post alla vigilia dell’inizio della convention repubblicana, in programma da oggi a giovedì. Nelle registrazioni Maryanne definisce il fratello un “moccioso” a cui lei faceva i compiti e che era entrato al college solo grazie ad un’altra persona che aveva sostenuto l’esame di ammissione al suo posto.

“Era una peste, ho fatto i compiti per lui, e lo portavo in giro per New York per cercare di farlo entrare al college”, ha raccontato la donna. “È andato a Fordham per un anno e poi è entrato all’università della Pennsylvania perché qualcuno ha fatto gli esami per lui. Mi ricordo persino il suo nome, era Joe Shapiro”. Ma la versione è stata smentita dalla vedova e dalla sorella di Shapiro, amico di Trump ai tempi dell’università.

Maryanne Trump Barry, 83 anni, è molto critica verso la separazione delle famiglie degli immigrati decisa dal presidente: “Tutto quello che vuole è far presa sulla sua base. Non ha alcun principio. Nessuno, nessuno. E la sua base, se fosse una persona religiosa, vorrebbe che aiutasse la gente, non fare quello”.

Si dice contraria anche verso il modo di fare del fratello: “I suoi dannati tweet e le sue maledette bugie, o mio dio”, dice, “il cambio delle storie, la carenza di preparazione…”. Ad un certo punto Barry dice alla nipote: “è ipocrisia e crudeltà. Donald è crudele”. Quando Mary Trump le chiede che cosa abbia realizzato Donald da solo, la zia le risponde: “ha cinque bancarotte” alle spalle.

Il presidente ha subito replicato sulle frasi della sorella registrate di nascosto. “Ogni giorno c’è qualcos’altro, che importa. Mi manca mio fratello e continuerò a lavorare duro per il popolo americano. Non tutti sono d’accordo ma i risultati sono evidenti. Il nostro Paese diventerà presto più forte che mai”, ha detto Donald Trump, citato dal giornalista investigativo del Washington Post, Michael Kranish.

Il libro-scandalo della nipote di Trump

Maryanne Trump Barry non aveva finora mai manifestato disaccordo col presidente. In famiglia, finora, solo Mary Trump aveva criticato il tycoon, definendolo nel suo libro inadatto a governare e pericoloso per il paese. A tentare di bloccare in tribunale la pubblicazione del libro esplosivo era stato il fratello minore del presidente, Robert, morto la scorsa settimana. Sosteneva che Mary stava violando un accordo di non divulgazione firmato nel 2001 dopo la liquidazione della proprietà del nonno. Il libro, subito definito dalla Casa Bianca “pieno di menzogne” ha venduto 950mila copie nel giorno dell’uscita.

Leggi anche: È morto Robert, fratello di Donald Trump. Il presidente Usa: “Era il mio migliore amico”

358
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.