Covid ultime 24h
casi +17.455
deceduti +192
tamponi +257.024
terapie intensive +15

Trump esclude l’Unione europea dai dazi su acciaio e alluminio

Alla vigilia dell'entrata in vigore delle misure Washington accetta di esentare l'Ue e altri quattro paesi

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 22 Mar. 2018 alle 17:10 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 01:36
0
Immagine di copertina
Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump

L’Unione europea rimane per il momento esclusa dai dazi su acciaio e alluminio voluti dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

A riferirlo, il 22 marzo 2018, è stato il rappresentante dell’amministrazione Usa, Robert Lighthizer, davanti alla commissione Finanze del Senato a Washington, alla vigilia del giorno di entrata in vigore delle misure protezionistiche.

Lighthizer ha spiegato che nella fase iniziale dei dazi su acciaio e alluminio diversi alleati americani saranno esentati.

Oltre all’Ue rimangono esclusi per il momento anche Argentina, Australia, Brasile e Corea del Sud, mentre Canada e Messico erano già stati lasciati fuori dalla lista.

“Abbiamo concordato di lanciare immediatamente un processo di discussione con il presidente Trump e la sua amministrazione sulle questioni commerciali di comune preoccupazione, incluso acciaio e alluminio, con l’obiettivo di identificare esiti reciprocamente accettabili il più rapidamente possibile”, si legge nella dichiarazione congiunta rilasciata il 22 marzo 2018 dalla commissaria europea al commercio, Cecilia Malmstroem, e dal segretario di stato americano Wilbur Ross al termine del loro incontro a Washington sulla questione dei dazi.

Dopo che Trump aveva annunciato l’imminente introduzione dei dazi sulle importazioni di acciaio e alluminio, rispettivamente del 25 e del 10 per cento, grande allarme si era creato in tutta l’Unione europea, considerato che la misura andrebbe a colpire alcuni settori chiave dell’economia europea, come quello automobilistico.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.