Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:14
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Trump ha cancellato il piano di Obama che protegge gli immigrati irregolari arrivati da minorenni negli Stati Uniti

Immagine di copertina

Il Deferred Action for Childhood Arrivals program voluto dall'ex presidente aveva legalizzato i 5 milioni di immigrati senza documenti giunti nel paese seguendo i genitori

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha deciso di porre fine al provvedimento noto come Daca (Deferred Action for Childhood Arrivals program), che consente agli immigrati irregolari, entrati negli Stati Uniti da bambini seguendo i propri genitori, di evitare il rimpatrio e ricevere un permesso di lavoro biennale e rinnovabile.

A dare la notizia è stato il ministro della Giustizia statunitense Jeff Sessions, che ha fatto seguito allo stringato tweet di Trump, annunciando che che il programma “viene abrogato dall’amministrazione Trump, poiché si tratta di un provvedimento incostituzionale”.

  • I maggiori consiglieri della Casa Bianca si sono riuniti, nel pomeriggio di domenica 3 settembre, per discutere il modo con cui presentare la decisione del presidente Trump, che manterrà così una delle promesse fatte in campagna elettorale; la decisione, però, creerà senza dubbio una forte polemica politica e sociale nel Paese.
  • Nell’annunciare la decisione di revocare il provvedimento preso dal presidente Barack Obama nel 2012, Sessions ha rimesso al Congresso la responsabilità sul tema, cui viene riconosciuta un periodo di tempo di sei mesi per agire.
  • La Casa Bianca ha annunciato che il governo non accetterà più le richieste di protezione sotto il Daca, ma che per il momento non ci saranno ripercussioni per gli attuali 800mila beneficiari del programma, nel tempo nominati come Dreamers.
  • Jeff Sessions ha cercato di inquadrare la questione nel merito del solo diritto costituzionale, piuttosto che un giudizio politico sugli 800mila giovani che rischiano di dove abbandonare il paese.
  • L’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha definito “sbagliata e crudele” la decisione dell’amministrazione Trump di abrogare il Daca. La misura era stata adottata per tutelare gli immigrati irregolari arrivati da minorenni negli Stati Uniti, ritenuti per questo non responsabili della violazione della legge.

Cosa prevedeva il Daca

  • Con il Daca, Il Presidente Obama aveva di fatto legalizzato 5 milioni di immigrati senza documenti che vivono negli Stati Uniti illegalmente, concedendo anche permessi temporanei di lavoro. Questa cifra rappresentava il numero più alto di permessi mai concessi da una amministrazione statunitense. Nel 1986 fu Ronald Reagan a fare un intervento simile, e legalizzò quasi 3 milioni di immigrati residenti negli Stati Uniti.
  • Il procedimento del 2012 attuato dal dipartimento della Sicurezza Interna degli Stati Uniti, permetteva agli immigrati regolari arrivati da bambini negli Stati Uniti di ritardare di almeno due anni la deportazione (con la possibilità di rinnovare il permesso alla scadenza).
  • Il Daca includeva gli immigrati irregolari entrati negli Stati Uniti prima del 2010 e valeva per un periodo minimo di tre anni.
Ti potrebbe interessare
Esteri / Esplode un blindato a Rafah, muoiono 8 soldati israeliani
Esteri / Il G7 annuncia un prestito da 50 miliardi di dollari all’Ucraina ma l’Europa (e l’Italia) rischia di restare con il cerino in mano
Esteri / Il piano di pace di Putin: "Kiev si ritiri da 4 regioni e rinunci ad aderire alla Nato". Secco no da Usa e Stoltenberg
Ti potrebbe interessare
Esteri / Esplode un blindato a Rafah, muoiono 8 soldati israeliani
Esteri / Il G7 annuncia un prestito da 50 miliardi di dollari all’Ucraina ma l’Europa (e l’Italia) rischia di restare con il cerino in mano
Esteri / Il piano di pace di Putin: "Kiev si ritiri da 4 regioni e rinunci ad aderire alla Nato". Secco no da Usa e Stoltenberg
Esteri / L’incredibile storia dell’ospite indesiderato del New Yorker Hotel
Esteri / Da Gaza a Taiwan, Francesco Maringiò a TPI: “Vi spiego com’è il mondo visto dalla Cina”
Esteri / Reportage TPI: Belfast è lo specchio del conflitto in Medio Oriente
Esteri / L’eterno conflitto tra Israele e Palestina in Medio Oriente
Esteri / Nessuno vuole davvero scaricare Putin: il sospetto di Zelensky che spaventa gli Usa
Esteri / La macchina da guerra dell’intelligenza artificiale che ha aiutato Israele a distruggere Gaza
Esteri / Ilaria Salis è libera, tolto il braccialetto elettronico