Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Theresa May ha detto che non è giusto fare un referendum in Irlanda del Nord in questa fase

Parlando al parlamento la premier britannica ha affermato che i partiti locali dovrebbero concentrarsi sulla creazione di un'amministrazione decentrata

Di TPI
Pubblicato il 14 Mar. 2017 alle 14:29 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 22:39
0
Immagine di copertina

Theresa May ha detto martedì 14 marzo che non è giusto tenere un referendum sulla secessione dell’Irlanda del Nord dal Regno Unito in questa fase. La risposta della leader britannica arriva dopo che il partito nazionalista irlandese aveva invocato una consultazione elettorale “il più presto possibile” per stabilire l’annessione alla Repubblica d’Irlanda. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La richiesta del partito Sinn Fein si è fatta più insistente dopo il voto del Regno Unito per la Brexit nel mese di giugno 2016. In quell’occasione la maggior parte dei votanti nordirlandesi si era espressa contro l’uscita del paese dall’Unione europea.

Parlando al parlamento, May ha aggiunto che i partiti politici dovrebbero concentrarsi su degli accordi che possano regolare il controllo condiviso del potere tra il governo centrale e quello locale. “Vogliamo vedere formarsi un’amministrazione decentrata e questo è ciò a cui tutti i partiti politici dovrebbero guardare”, ha detto. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.