Me
HomeEsteri

Testimone e fratello dello sposo picchia la sposa alla festa di matrimonio: lei chiede il divorzio

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 13 Dic. 2019 alle 11:06 Aggiornato il 13 Dic. 2019 alle 11:07
Immagine di copertina

Una coppia si è separata a poche ore dal matrimonio dopo che il testimone e fratello dello sposo ha picchiato la sposa al ricevimento di nozze.

Il matrimonio tra Steffan Wilson ed Erin Mason-George è precipitato immediatamente a causa di questa aggressione da parte di Tomos Rhydian Wilson. Le nozze erano state appena celebrate in una cittadina del Galles.

Il testimone di nozze, 29 anni, ha dato un pugno alla sposa per poi trascinarla giù da una rampa di scale. Testimoni hanno riferito ai giornali britannici che Tomos Rhydian Wilson ha trascinato la sposa giù da una rampa di scale urlando che suo fratello non avrebbe mai dovuto sposarla.

Wilson, in precedenti occasioni, aveva aggredito anche le sue due sorelle e sua madre. Alla base di queste aggressioni ci sarebbe l’abuso di alcool da parte dell’uomo, che avrebbe quindi agito da ubriaco.

La sposa ha denunciato l’accaduto alla polizia e Tomos Rhydian Wilson è stato arrestato.

Erin Mason-George , dopo quanto accaduto, ha immediatamente chiesto l’annullamento del matrimonio, che è quindi stato a tutti gli effetti uno dei più brevi di sempre.

Il padre di Erin, Colin George, ha cercato di fermare la furia del testimone, ma invano. Steffan Wilson, soldato, dopo il misfatto è tornato nella sua caserma a Catterick, nello Yorkshire, dove è comandante di sezione.

Colin Jones ha anche dichiarato ai media: “Siamo soddisfatti per la decisione di mia figlia di annullare il matrimonio. Non voglio dire altro”.