Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 11:00
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Finte teste mozzate per spaventare i migranti al confine tra Ungheria e Serbia

Immagine di copertina

Le teste, per fortuna, non sono teste umane, ma solo delle barbabietole da zucchero truccate ad arte e l'effetto è ugualmente scabroso

Teste decapitate e scuoiate, appese al confine tra Ungheria e Serbia. È l’ultima trovata per dissuadere i migranti dall’attraversare la frontiera. Le teste, per fortuna, non sono teste umane, ma solo delle barbabietole da zucchero truccate ad arte e l’effetto è ugualmente scabroso.

L’anno scorso il governo di estrema destra di Budapest aveva costruito un muro difensivo al confine con la Serbia, proprio in funzione anti-migranti e ha varato politiche fortemente xenofobe per impedire ai profughi siriani che percorrono la rotta balcanica di entrare nel paese.

Le immagini dei fantocci sono state diffuse dalla pagina Facebook, Magyar Rendorök és Katonák, vele-TEK vagyunk (Polizia, forze antiterrorismo e soldati ungheresi, siamo con voi), e poi ritwittate dal giornalista ungherese Szabolcs Panyi.

Secondo il giornalista, i fantocci sarebbero stati costruiti direttamente dalle guardie di frontiera, dal momento che si trovavano in un’area in cui solitamente non è consentito l’accesso alla popolazione civile. 

“Sembrano funzionare. Nessun migrante ha attraversato il confine in quattro settimane”, hanno scritto gli amministratori della pagina, facendo i complimenti a chi aveva avuto l’idea di piazzare i fantocci “scaccia-migranti”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”