Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Dopo il test missilistico in Iran l’Onu convoca una riunione del Consiglio di sicurezza

Immagine di copertina

La richiesta è arrivata dagli Stati Uniti. Netanyahu chiederà a Trump il rinnovo delle sanzioni contro Teheran

Su richiesta degli Stati Uniti, il Consiglio di sicurezza Onu terrà il 31 gennaio 2017 un vertice d’emergenza per discutere del test missilistico effettuato il 30 gennaio dall’Iran in un sito militare a est di Teheran.

La richiesta è stata sollecitata dall’ambasciatore israeliano alle Nazioni Unite. Secondo fonti del Pentagono, il test sarebbe fallito. La testata del missile balistico a medio raggio sarebbe esplosa dopo un volo di circa 600 miglia.

La risoluzione Onu n. 2231, siglata subito dopo l’accordo sul nucleare iraniano del 20 luglio 2015, stabilisce che Teheran non può lanciare missili balistici per otto anni. Il primo test del genere, però, era stato già effettuato a luglio del 2016. Secondo il governo iraniano, infatti, i test sono legittimi perché i missili a medio raggio non sono progettati per trasportare testate atomiche. L’intesa sul nucleare, entrata formalmente in vigore il 16 gennaio 2016, non contiene inoltre disposizioni su lanci missilistici convenzionali.

“Il paese continuerà a sviluppare i suoi programmi di difesa senza prestare attenzione alle minacce dell’Occidente”, ha ribadito il generale di brigata Abdolrahim Moussavi, comandante dell’Esercito iraniano.

Immediata è stata la reazione del premier israeliano Benyamin Netanyahu, secondo il quale il test balistico rappresenta “una evidente violazione della risoluzione delle Nazioni Unite”. Netanyahu ha anche annunciato che nell’incontro di febbraio con il presidente statunitense Donald Trump chiederà di “rinnovare le sanzioni contro l’Iran, sollecitando un “intervento contro il disdicevole accordo” sul nucleare. 

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il Papa si scusa per il termine “frociaggine”: “Non volevo offendere nessuno, la Chiesa è di tutti”
Esteri / Gaza, al-Jazeera: oltre 20 morti in un nuovo raid di Israele a Rafah. Idf smentiscono. Carri armati israeliani raggiungono il centro città. Tel Aviv schiera un'altra brigata. Oms: 723 operatori sanitari uccisi dal 7 ottobre. Quasi 36.100 vittime in totale. Mar Rosso: attaccato un mercantile al largo dello Yemen. Spagna, Irlanda e Norvegia riconoscono lo Stato di Palestina. Slovenia deciderà il 30 maggio. No della Danimarca
Esteri / “Nei seminari c’è già troppa frociaggine”: la frase omofoba attribuita a Papa Francesco
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il Papa si scusa per il termine “frociaggine”: “Non volevo offendere nessuno, la Chiesa è di tutti”
Esteri / Gaza, al-Jazeera: oltre 20 morti in un nuovo raid di Israele a Rafah. Idf smentiscono. Carri armati israeliani raggiungono il centro città. Tel Aviv schiera un'altra brigata. Oms: 723 operatori sanitari uccisi dal 7 ottobre. Quasi 36.100 vittime in totale. Mar Rosso: attaccato un mercantile al largo dello Yemen. Spagna, Irlanda e Norvegia riconoscono lo Stato di Palestina. Slovenia deciderà il 30 maggio. No della Danimarca
Esteri / “Nei seminari c’è già troppa frociaggine”: la frase omofoba attribuita a Papa Francesco
Esteri / La Russia toglierà i talebani dalla lista delle organizzazioni terroristiche
Esteri / Papa Nuova Guinea: 670 morti e 2.000 sepolti vivi per una frana nella provincia di Enga
Esteri / Medvedev: “Se Usa attaccano obiettivi russi, sarà guerra mondiale"
Esteri / Gaza, raid israeliano su un campo per sfollati a Rafah: 45 morti. Idf: eliminati 2 comandanti di Hamas. Tel Aviv: "Civili uccisi da un incendio". Crosetto: "Ingiustificabile". Ue, Borrell accusa: "Ignorata la Corte de L'Aja". Qatar: "Complica i negoziati". Erdogan paragona Netanyahu a Hitler e Milosevic. Il premier: "tragico incidente". Lo Stato ebraico apre un'indagine militare. Sparatoria tra Idf e truppe egiziane al valico di Rafah: un morto. Oltre 36mila vittime e 81mila feriti dal 7 ottobre
Esteri / Russia-Ucraina, il segretario Nato Stoltenberg attacca la Cina: “Alimenta la guerra in Europa”
Esteri / Hamas lancia una raffica di razzi verso il centro di Israele. Tregua, i negoziati riprenderanno martedì in Egitto
Esteri / “Gli arabi vadano via, Gaza sarà nostra”: l’agghiacciante intervista alla madrina dei coloni israeliani Daniela Weiss