Covid ultime 24h
casi +26.831
deceduti +217
tamponi +201.452
terapie intensive +115

La regione sudanese del Darfur vota per mantenere il sistema amministrativo multi-statale

Gruppi ribelli e d'opposizione hanno boicottato il voto e denunciano che il conflitto nella regione è colpa della politica di Khartoum

Di TPI
Pubblicato il 23 Apr. 2016 alle 15:05 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 11:07
0
Immagine di copertina

La popolazione del Darfur, nella parte occidentale del Sudan, ha votato contro la riunificazione degli stati che la compongono, ha riferito la Commissione per i referendum del Darfur sabato 23 aprile 2016.

L’opzione che ha ottenuto la maggioranza dei voti era anche quella auspicata dal governo, ma il voto è stato boicottato da alcuni importanti gruppi ribelli e appartenenti all’opposizione.

Essi sostengono, infatti, che la divisione del Darfur prima in tre (1994) e successivamente in altri cinque stati operata dal governo sudanese ha permesso un maggiore controllo da parte di Khartoum e ha innescato i combattimenti esplosi nel 2003 che hanno condotto a un conflitto dilaniante.

La Commissione nazionale per i referendum ha reso noto che il 97 per cento dei votanti ha scelto di mantenere il sistema amministrativo multi-statale e che dei 3,21 aventi diritto, ben 3,08 milioni di persone hanno espresso la propria preferenza.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.