Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 04:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Sudafrica, morto dopo aver bevuto una bottiglia di liquore in due minuti per una gara

Immagine di copertina
Screenshot video Twitter

Un ragazzo di età compresa tra i 25 e i 30 anni è morto dopo aver bevuto una bottiglia del liquore Jägermeister in due minuti. È successo a Mashamba, nella provincia del Limpopo in Sudafrica, in un negozio di alcolici. Una gara di binge drinking, letteralmente “abbuffata di alcolici”, che ha portato il ragazzo a bere tutto il contenuto della bottiglia – che aveva un volume alcolico pari al 35 per cento –  senza mai prendere fiato, se non prima di svenire. Il capo della polizia locale, Brig Motlafela, ha spiegato che per la scommessa c’erano dei soldi in palio: 200 rand, l’equivalente di 11 euro.
Il ragazzo, dopo essere svenuto, è stato portato in una clinica locale dove è stato dichiarato morto. L’episodio è stato filmato e il video, che è stato diffuso sui social, sta diventando virale.

L’Independent ha riportato che, secondo uno studio del 2017, in Sud Africa “una persona su tre ha riferito di aver bevuto alcolici, mentre una su sette ha riferito di aver bevuto in modo eccessivo in un giorno in cui è stato consumato alcol”. La fascia d’età, inoltre, in cui è diffuso maggiormente il fenomeno del binge drinking è quella che va dai 25 ai 34 anni e comprende sia uomini sia donne.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Avrei bombardato Mosca e Pechino”: l’imprevedibilità di Trump e la guerra
Esteri / La Corea del Nord invia palloncini carichi di feci e spazzatura in Corea del Sud. Seul: “Fermatevi”
Esteri / Macron e Scholz: “L’Ucraina deve poter colpire la Russia”. Putin: “Si rischia una guerra globale”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Avrei bombardato Mosca e Pechino”: l’imprevedibilità di Trump e la guerra
Esteri / La Corea del Nord invia palloncini carichi di feci e spazzatura in Corea del Sud. Seul: “Fermatevi”
Esteri / Macron e Scholz: “L’Ucraina deve poter colpire la Russia”. Putin: “Si rischia una guerra globale”
Esteri / Il maltempo danneggia il molo costruito da Usa, sospesi gli aiuti umanitari a Gaza, Riad accusa Israele: “Continui massacri genocidari”. carri armati israeliani proseguono attacchi a Gaza
Esteri / Il Papa si scusa per il termine “frociaggine”: “Non volevo offendere nessuno, la Chiesa è di tutti”
Esteri / Gaza, al-Jazeera: oltre 20 morti in un nuovo raid di Israele a Rafah. Idf smentiscono. Carri armati israeliani raggiungono il centro città. Tel Aviv schiera un'altra brigata. Oms: 723 operatori sanitari uccisi dal 7 ottobre. Quasi 36.100 vittime in totale. Mar Rosso: attaccato un mercantile al largo dello Yemen. Spagna, Irlanda e Norvegia riconoscono lo Stato di Palestina. Slovenia deciderà il 30 maggio. No della Danimarca
Esteri / “Nei seminari c’è già troppa frociaggine”: la frase omofoba attribuita a Papa Francesco
Esteri / La Russia toglierà i talebani dalla lista delle organizzazioni terroristiche
Esteri / Papa Nuova Guinea: 670 morti e 2.000 sepolti vivi per una frana nella provincia di Enga
Esteri / Medvedev: “Se Usa attaccano obiettivi russi, sarà guerra mondiale"