Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

“Se mi fai stuprare le figlie ti sposo”: donna dice sì al compagno, bimbe di 1 e 4 anni violentate

Immagine di copertina

Orrore in Germania. Nella città di Malchow, nel nord est del paese, un uomo ha chiesto alla sua compagna di poter stuprare le figlie di lei, rispettivamente di 1 e 4 anni.

Come riporta il Mirror, l’uomo aveva fatto questa terrificante richiesta alla compagna come condizione per portarla all’altare. “Ti sposo, ma solo se mi fai stuprare le tue figlie”, è la sostanza della folle richiesta del 34enne tedesco.

E gli abusi, secondo quanto appurato dalla polizia, sarebbero effettivamente avvenuti. L’uomo avrebbe infatti violentato le bambine con il beneplacito della compagna, che lo avrebbe lasciato fare proprio perché desiderosa di sposarlo a tutti i costi.

La coppia, secondo quanto emerso dalle indagini, si era conosciuta su una chat di incontri. Prima qualche scambio di messaggi, poi un appuntamento e un amore folgorante, almeno da parte di lei.

La donna in poco tempo è diventata succube del compagno, che avanzava richieste sempre più assurde a cui lei però non riusciva a dire di no.

Fino alla richiesta più atroce, quella di stuprarle le figlie come condizione per convolare a nozze. Una richiesta, anche questa, a cui la donna ha incredibilmente acconsentito.

L’uomo è stato arrestato dalla polizia locale e condannato a 16 mesi di carcere. Aveva alcuni precedenti penali. La donna, al momento, non ha ricevuto una condanna ma rischia l’imputazione per aver fatto da complice al compagno.

Sui social, in Germania, molti utenti si sono scatenati con commenti indignati per la sentenza, giudicata troppo generosa. Sedici mesi di carcere per un crimine così orrido, maturato peraltro in circostanze ancora più atroci, sono sembrati davvero troppo pochi a chi ha seguito il caso attraverso i media tedeschi.

In molti ora chiedono che sia fatta giustizia, e che la madre delle bambine paghi per le sue responsabilità con una pena adeguata.

Il piccolo paese del nord della Germania, comunque, è ancora sotto shock.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Esteri / Teologo musulmano critica i completi delle pallavoliste turche: “Siete sultani della fede, non dello sport”
Esteri / Variante Delta, Fauci: “Vaccinati o no, la contagiosità dei positivi è identica”
Esteri / Obbligo di vaccino per i dipendenti Google e Facebook
Esteri / A che punto è la crisi politica in Tunisia: Said licenzia 20 alti funzionari di governo
Economia / Effetto Covid, per tornare in ufficio i lavoratori londinesi chiedono un aumento di stipendio
Esteri / In Germania è iniziata ufficialmente la quarta ondata di Covid
Esteri / Influencer di giorno, narcotrafficante di notte: arrestata la 19enne "Miss Cracolandia"