Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Lisa Jobs racconta il difficile rapporto con il padre Steve: “Il successo lo aveva reso un demone”

Immagine di copertina
Credit: Getty Images

La ragazza è nata da una relazione tra il co-fondatore della Apple e Chrisann Brennan, ma Jobs non ha riconosciuto subito Lisa come sua figlia legittima e l'ha sempre vista come motivo di imbarazzo

La figlia di Steve Jobs, co-fondatore di Apple, ha rivelato alcuni dettagli del rapporto con il padre in un libro intitolato “Small Fry”, in uscita a settembre.

La ragazza è nel 1978 da una relazione tra Jobs e Chrisann Brennan, madre di Lisa.

Il loro rapporto era andato avanti cinque anni per poi terminare con la notizia della gravidanza, ma Steve Jobs non ha riconosciuto subito Lisa come sua figlia.

Uno degli aneddoti raccontati dalla figlia riguarda il nome che Jobs aveva dato a uno dei prodotti della Apple.

“Papà, ma quel computer della Apple l’avevi chiamato Lisa pensando a me?”, racconta la ragazza.

“Niente affatto mia cara: è una sigla che sta per Local Integrated Systems Architecture”, è invece stata la risposta dura del padre.

Nonostante il passare del tempo e l’aggravarsi delle condizioni di salute del co-fondatore di Apple, Steve Jobs non ha mai cambiato atteggiamento nei confronti della figlia.

“Mi disse che puzzavo come una toilette” perché si era messa un profumo alle rose che il padre non apprezzava, scrive Lisa nel suo libro.

“Aveva sempre questo modo aggressivo di parlare”, continua la ragazza. “Mi disse che non avrei mai ottenuto nulla. Il successo lo aveva trasformato in un demone”.

“La sua voce mi faceva soffrire”, ammette Lisa Brennan, ricordando quell’episodio.

Una volta, quando era molto piccola, Jobs le aveva anche detto di essere “una delle persone più importanti che conoscerai nella tua vita”.

L’unico desiderio della ragazza era quello di avere una relazione normale con suo padre, al di là del successo e della ricchezza di Steve Jobs.

Il co-fondatore di Apple, stando ai racconti di Lisa, non era della stessa idea e non perdeva occasione per dimostrarlo.

Per lui infatti Lisa non era altro che un motivo di vergogna.

“Rovinavo la sua immagine, la storia della sua spettacolare ascesa. La mia presenza nel mondo non corrispondeva con la narrazione di grandezza e di virtù che lui voleva per se stesso”, racconta la ragazza.

Molto dure anche le parole della madre ed ex compagna del magnate americano.

Nella sua biografia, Chrissan Brennan ha scritto che il successo aveva trasformato Jobs in un demone e che, a seguito di numerose battaglie legali a causa della figlia, lei era diventata “l’oggetto della sua crudeltà”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran, coppia di blogger balla in piazza della Libertà: condannati a 10 anni di carcere
Esteri / Xi Jinping visiterà la Russia in primavera: l’annuncio di Mosca
Esteri / A scuola di Nazismo in Ohio: così una coppia voleva insegnare agli studenti che Hitler era buono
Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran, coppia di blogger balla in piazza della Libertà: condannati a 10 anni di carcere
Esteri / Xi Jinping visiterà la Russia in primavera: l’annuncio di Mosca
Esteri / A scuola di Nazismo in Ohio: così una coppia voleva insegnare agli studenti che Hitler era buono
Esteri / Donna italiana si denuda a bordo di un aereo: “Voleva passare in prima classe”. Arrestata
Esteri / Regno Unito, dogsitter sbranata da otto cani: “Ne aveva troppi, ha perso il controllo”
Esteri / Russia, le rivelazioni dell’ex collaboratore di Putin: “Possibile un golpe entro un anno, il presidente è molto odiato”
Esteri / Guerra in Ucraina, Macron non esclude l’invio di caccia a Kiev
Esteri / Bruxelles, attacco col coltello in metro: almeno tre feriti. Fermato l’aggressore
Esteri / Si licenzia e cambia vita: lavora solo 30 minuti e guadagna 40mila dollari al mese. Ecco come
Esteri / La Cina accusa gli Stati Uniti per la guerra in Ucraina: “Hanno innescato la crisi e ora la stanno alimentando”