Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:39
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Stati Uniti, aggiunta nuova controversa domanda al censimento del 2020

Immagine di copertina
Il censimento negli Stati Uniti è obbligatorio e si tiene ogni 10 anni.

Gli stati americani governati dai democratici si sono opposti alla misura, che “creerebbe un clima di paura e di sfiducia nelle comunità degli immigrati”

Per la prima volta dal 1950, il censimento che si terrà nel 2020 negli Stati Uniti d’America conterrà la domanda“Sei un cittadino americano?”.

L’introduzione del quesito sulla cittadinanza è stata richiesta dal Dipartimento di giustizia e attuata dal Dipartimento del commercio.

I dati raccolti serviranno per decidere come ripartire le risorse governative e per evitare che le minoranze siano discriminate, spiega Wilbur Ross, segretario del Dipartimento del commercio.

Queste informazioni aiutano anche il governo a definire i distretti elettorali a livello statale e locale e stabilire quanti seggi assegnare nel Congresso e nella Camera dei rappresentanti ai singoli Stati.

Gli stati americani governati dai democratici si sono opposti all’introduzione della domanda nel censimento, perché ritengono che sia una mossa del governo repubblicano per alterare gli equilibri del potere e cambiare il peso delle circoscrizioni e di alcuni Stati americani.

La California e lo stato di New York stanno cercando di bloccare l’iniziativa utilizzando le vie legali.

Secondo il Procuratore generale della California, Xavier Becera, il quesito violerebbe la Costituzione americana e “creerebbe un clima di paura e di sfiducia nelle comunità degli immigrati”.

Gli stati governati dai democratici che ospitano una grande quantità di migranti hanno osservato che l’introduzione della nuova domanda nel censimento rischia di produrre un effetto contrario, perché meno persone risponderanno.

La domanda rientra nella politica “xenofoba e contro gli immigrati condotta dall’amministrazione di  Trump”, riferisce Kristen Clarke, presidente del Comitato degli avvocati per i diritti civili, all’agenzia britannica Reuters.

Il censimento negli Stati Uniti è obbligatorio e si svolge ogni dieci anni.

Secondo quanto affermato di recente dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump, nel 2016 milioni di immigrati illegali avrebbero preso parte alle elezioni presidenziali. Ma la dichiarazione non ha avuto altri riscontri.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Esteri / Strage in Texas, la rabbia del coach Nba Steve Kerr che irrompe in conferenza stampa: “Non parlerò di basket”
Esteri / "Ha una protesi": il video che alimenta nuovi dubbi sullo stato di salute di Vladimir Putin
Esteri / Strage in Texas, il momento in cui il killer entra nella scuola elementare | VIDEO
Esteri / Stati Uniti, 18enne apre il fuoco in una scuola elementare: uccise 21 persone, tra cui 19 bambini
Esteri / Lo sfogo della rifugiata ucraina scappata con l’uomo che l’aveva accolta: “Non sono una sfasciafamiglie”
Esteri / Guerra in Ucraina, forze russe avanzano a est: “Sfondate difese ucraine nel Luhansk”. USA, stop all'esenzione: più vicino il default russo