Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:52
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Secondo la stampa britannica George Michael è morto in casa da solo per overdose di eroina

Immagine di copertina

Lo ipotizza il Daily Telegraph, che ha intervistato il compagno della star e alcune fonti ospedaliere

Nonostante lo staff e il manager Michael Lipmann abbiano dichiarato che il decesso di George Michael non sia avvenuto in “circostanze sospette” e che il cantante “è morto serenamente in casa sua” a causa di un’insufficienza cardiaca, la stampa ha cominciato a mettere in dubbio la versione ufficiale.        

La star del pop britannico è morta il giorno di Natale all’età di 53 anni nella sua casa nell’Oxfordshire. Il quotidiano britannico Daily Telegraph fornisce degli elementi che sono stati rivelati dal compagno di George Michael, Fadii Fawaz, e ipotizza che la scomparsa del cantante possa essere stata conseguenza di un’overdose di eroina. 

È stato infatti proprio Fawaz, che avrebbe dovuto passare con lui la giornata, a trovare il corpo senza vita di Michael e a lanciare l’allarme chiamando l’ambulanza poco prima di pranzo.

Lo stesso Daily Telegraph afferma che “nell’ultimo anno Michael aveva lottato contro una crescente dipendenza dall’eroina” e sarebbe stato persino ricoverato in più occasioni in ospedale per overdose, nonostante in passato avesse cercato di combattere la dipendenza.

Elton John, Paul McCartney e Madonna hanno reso omaggio alla star del pop britannico dopo una carriera di successo nella musica tra gli anni Ottanta e Novanta. 

Intanto, prosegue la processione dei fan che lasciano un fiore o accendono una candela sia davanti alla residenza londinese che alla casa di campagna nell’Oxfordshire dove è morto.

Originariamente membro del duo pop Wham!, George Michael si era poi lanciato in una fortunata carriera da solista iniziata nel 1987 con l’album Faith (vincendo due Grammy Award negli Stati Uniti) e la relativa tournée mondiale.

Il 2016 si chiude con la scomparsa di un altro musicista famoso, dopo David Bowie, Prince e Leonard Cohen.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX
Esteri / L’Oklahoma approva la legge contro l’aborto: è la più restrittiva degli Usa
Ti potrebbe interessare
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX
Esteri / L’Oklahoma approva la legge contro l’aborto: è la più restrittiva degli Usa
Esteri / La disperata fuga in auto sulle strade del Donbass tra le bombe dei russi
Esteri / Guerra in Ucraina, Lavrov, il piano di pace italiano "non è serio". L'Italia revoca 4 onorificenze ai russi "per indegnità"
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Esteri / Strage in Texas, la rabbia del coach Nba Steve Kerr che irrompe in conferenza stampa: “Non parlerò di basket”