Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:32
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Sri Lanka, Governo criticato per falle nella sicurezza

Immagine di copertina
Credit: Chamila Karunarathne / Anadolu Agency / AFP

Gli attacchi in Sri Lanka hanno causato la morte di più di 300 persone e messo in crisi il Governo del paese a causa delle falle nella sicurezza.

Dieci giorni prima degli attentati, infatti, la polizia aveva avvertito del rischio violenze in Sri Lanka a luoghi di culto in vista delle festività pasquali, ma l’allarme era rimasto inascoltato.

Con il passare delle ore, il primo ministro e il presidente dello Sri Lanka si sono incolpati vicendevolmente per gli errori commessi a livello di sicurezza.

“Gli attacchi terroristici di domenica in Sri Lanka non sono stati un fallimento dei servizi segreti del paese, ma una mancanza di circolazione interna delle informazioni a persone capaci di agire”, è stato il commento rilasciato in un’intervista dal ministro delle Riforme economiche e della distribuzione pubblica, Harsha De Silva.

“Un promemoria era stato inviato al ministero della Difesa che lo indirizzò poi all’Ispettore generale della Polizia, che poi lo ha inviato a varie altre persone, quindi non c’è stato un fallimento dell’apparato di intelligence”, ha continuato il ministro, spiegando che i servizi interni del paese erano stati allertati dagli omologhi americani ed indiani.

>Cosa sappiamo del gruppo jihadista autore degli attentati di Pasqua in Sri Lanka

“È stato un fallimento di attuazione di ciò che doveva essere attuato. Quindi, la domanda è perché non è stato fatto quello che andava fatto per prevenire gli attentati”.

Il ministro De Silva ha poi preso le difese del primo ministro dello Sri Lanka Ranil Wickremesing, che “è stato tenuto all’oscuro” dei rischi, spiegando che neanche il presidente e ministro della Difesa, Maithripala Sirisena erano stati informati.

Intanto proseguono le indagini per trovare i responsabili degli attacchi, anche se secondo le prime dichiarazioni rilasciate dal ministro della Difesa si tratterebbe di una “rappresaglia” per la strage di musulmani avvenuta a Christchurch, in Nuova Zelanda.

>Sri Lanka: “Attentati rappresaglia per strage di musulmani in Nuova Zelanda

Ti potrebbe interessare
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Ti potrebbe interessare
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce
Esteri / Incendio in un grattacielo a Taiwan, almeno 46 morti
Esteri / Libano, violenti scontri a Beirut: almeno 5 morti e 30 feriti
Esteri / Il direttore dell'Oms: "Non esclusa l'ipotesi della fuoriuscita dal laboratorio"