Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:39
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Sri Lanka, la testimonianza di un turista italiano: “C’è il coprifuoco, non si può uscire dall’hotel”

Immagine di copertina

“Non possiamo uscire: qui c’è il coprifuoco, le autorità vogliono avere la certezza di aver messo tutto il Paese in sicurezza”. Lo ha riferito all’Ansa Roberto Mariotti, 46 anni, avvocato di Firenze, che attualmente si trova in vacanza in Sri Lanka insieme alla sua fidanzata. • Pasqua di sangue in Sri Lanka: diversi attentati in chiese e hotel, quasi 200 i morti

La notizia del tragico attentato, che ha causato la morte di quasi 200 persone in questa domenica di Pasqua, è arrivata loro dall’Italia, quando i genitori di entrambi si sono fatti vivi per conoscere le loro condizioni di salute.

“Eravamo in pullman, stavamo andando verso una struttura turistica sul mare, dove ora siamo arrivati e da dove, almeno fino a domani alle 6.00, ci hanno detto, non potremo muoverci”.

Sri Lanka, il video dell’esplosione nella chiesa di Sant’Antonio

“Non nego che siamo un po’ scossi, ma davvero non sapevamo niente”, aggiunge Roberto. La coppia è partita una settimana fa e il loro rientro è previsto per il 26 aprile. La prima tappa prevedeva qualche giorno di trekking in montagna, e da oggi un po’ di mare.

“A Colombo dovevamo andare tra qualche giorno, ma ora non so se ci riusciremo”, aggiunge Roberto che si è già messo in contatto con la Farnesina per segnalare la loro nuova posizione.

Attentato in Sri Lanka, colpite chiese e hotel: quasi 200 morti. Arrestate 7 persone

L’altra testimonianza

“Siamo chiusi in albergo per il coprifuoco che ci sarà fino alle 6 di domattina. Poi, una volta cessato, ci allontaneremo al più presto da Colombo. Siamo spaventati”. Lo ha detto Giusi Bortone, medico originario di Camerota (Salerno) ma residente a Parma, arrivata proprio oggi a Colombo per una vacanza.

“Siamo arrivati alle 10 – dice al telefono – e mentre stavamo ritirando i bagagli un ragazzo ci ha informato delle esplosioni. Poi abbiamo visto le immagini dei tg in aeroporto”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane