Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:28
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Sparatoria in una scuola nel sud della Francia, almeno tre feriti

Immagine di copertina

Un giovane è stato arrestato. Secondo il comune non si è trattato di un attacco terroristico

Una sparatoria è avvenuta in una scuola francese nella città di Grasse, nel sud del paese. Ci sarebbero almeno tre feriti lievi, tra cui il preside dell’istituto e alcuni ragazzi, secondo quanto fatto sapere dal ministero degli Interni. In precedenza il portavoce del ministro degli Interni aveva parlato di otto feriti.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

I cittadini di Grasse sono stati invitati tramite Twitter dalle autorità locali a rimanere all’interno delle loro case. Il comune di Grasse ha fatto sapere che non si tratta di un attacco terroristico, ma che la sparatoria sarebbe legata a una questione tra due studenti.

Nessuno dei feriti è in pericolo di vita.

Il governo francese, secondo quanto scrive l’agenzia Reuters, appena ricevuta la notizia, avrebbe lanciato un’allerta per un possibile attacco terroristico attraverso un’app telefonica.

Sul posto sono arrivati gli uomini dei reparti speciali dell’antiterrorismo. Ricostruendo quanto accaduto, la polizia ha spiegato che due studenti hanno aperto il fuoco contro il preside, che è rimasto ferito.

“Uno dei due studenti è stato arrestato”, ha dichiarato una fonte interna alla polizia. La persona arrestata sarebbe uno studente di 17 anni, incensurato, che deteneva un fucile, due pistole e due granate.

Secondo quanto riportato dal sito del quotidiano Le Figaro “le forze dell’ordine hanno disinnescato un ordigno esplosivo preparato con della polvere nera che era stato lasciato all’interno della scuola”. Sempre secondo il quotidiano, è stato confermato ufficialmente che l’assalitore è uno studente del liceo Tocqueville di Grasse.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Influenza aviaria, la preoccupazione dell’Oms per la trasmissione tra umani
Esteri / Media: “Hamas valuta l’ipotesi di lasciare il Qatar”. Bombardata in Iraq una base filo-iraniana
Esteri / Israele ha lanciato un attacco contro l’Iran: colpita una base militare a Isfahan. Media: “Teheran non pianifica una ritorsione immediata”. Blinken: "Usa non coinvolti"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Influenza aviaria, la preoccupazione dell’Oms per la trasmissione tra umani
Esteri / Media: “Hamas valuta l’ipotesi di lasciare il Qatar”. Bombardata in Iraq una base filo-iraniana
Esteri / Israele ha lanciato un attacco contro l’Iran: colpita una base militare a Isfahan. Media: “Teheran non pianifica una ritorsione immediata”. Blinken: "Usa non coinvolti"
Esteri / Germania, arrestate due spie russe che preparavano sabotaggi
Esteri / Brasile, porta il cadavere dello zio in banca per fargli firmare un prestito: arrestata
Esteri / Michel: “Iran è una minaccia non solo per Israele, va isolato”. Teheran: “Potremmo rivedere la nostra dottrina nucleare di fronte alle minacce di Israele”
Esteri / La scrittrice Sophie Kinsella: “Ho un cancro al cervello, sto facendo chemioterapia”
Esteri / Serie di attacchi di Hezbollah al Nord di Israele: 18 feriti. Tajani: “G7 al lavoro per sanzioni contro l’Iran”. Netanyahu: “Israele farà tutto il necessario per difendersi”
Esteri / Copenaghen, distrutto dalle fiamme gran parte dell’edificio della Borsa | VIDEO
Esteri / L’Iran minaccia l’uso di un’arma “mai usata prima”. L’Onu: “Sono 10mila le donne uccise a Gaza dall’inizio della guerra, 19 mila gli orfani”