Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:49
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il ministro dell’industria spagnolo si dimette in seguito ai Panama papers

Immagine di copertina

Soria ha negato le accuse ma ha fatto un passo indietro per limitare i danni che la notizia avrebbe potuto arrecare al governo tecnico guidato da Mariano Rajoy

Il ministro dell’Industria spagnolo, José Manuel Soria López, ha annunciato le sue dimissioni con effetto immediato, dopo i presunti legami con società off-shore a Panama e Jersey rivelate dai Panama papers.

Soria ha negato tutte le accuse ma ha ritenuto di dover fare un passo indietro per limitare i danni che la notizia avrebbe potuto arrecare al governo tecnico, che già si trova in situazioni difficili, dal momento che le elezioni del dicembre sono state inconcludenti e non hanno dato al paese una maggioranza stabile. Se nelle prossime consultazioni del 25 e 26 aprile non si riuscirà a trovare una soluzione per formare il governo, allora automaticamente si andrà a elezioni anticipate il 26 giugno. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Benvenuti a Bruxelles, capitale delle lobby: così le multinazionali condizionano le politiche Ue
Esteri / Fattore I: il peso dell’inflazione sulle elezioni europee
Esteri / Continente Vecchio: i numeri della crisi demografica in Europa
Ti potrebbe interessare
Esteri / Benvenuti a Bruxelles, capitale delle lobby: così le multinazionali condizionano le politiche Ue
Esteri / Fattore I: il peso dell’inflazione sulle elezioni europee
Esteri / Continente Vecchio: i numeri della crisi demografica in Europa
Esteri / Raphael Glucksmann a TPI: "Vi spiego come difenderci dalle interferenze di Cina, Russia, Turchia e altri Paesi alle elezioni"
Esteri / Gaza, Wafa: "Carri armati israeliani si avvicinano al campo di Shaboura a Rafah". Atteso alle 15,00 il pronunciamento della Corte de L'Aja sull'offensiva di Israele. Idf: "Intercettato un drone al confine nord". Tel Aviv vieta al consolato spagnolo di fornire servizi ai palestinesi in Cisgiordania
Esteri / Clima, ondata di caldo in Pakistan: 26 milioni di bambini non potranno andare a scuola per una settimana
Esteri / Ilaria Salis è uscita di prigione: è ai domiciliari a Budapest
Esteri / Gaza, la Protezione civile: "26 morti, tra cui 15 minori, in due raid dell'Idf a Gaza City". Almeno 35.800 morti e più di 80mila feriti dal 7 ottobre. L'ospedale di Al-Aqsa sospenderà i servizi per mancanza di carburante. Domani la Corte de L'Aja si pronuncerà sulla richiesta di porre fine all'offensiva a Rafah. Intanto Tel Aviv schiera nuove truppe: "Nessuno ci fermerà". Scambi di colpi tra Israele e Hezbollah al confine con il Libano
Esteri / Usa: la polizia di Los Angeles e la DEA aprono un’indagine sulla morte di Matthew Perry
Esteri / Papa Francesco: “No alle donne diacono e non si possono benedire le unioni omosessuali”