Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 06:21
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Siria, troupe di Sky News attaccata da un raid aereo nella regione di Idlib

Immagine di copertina
(Credit foto: AFP PHOTO / STRINGER)

SIRIA GUERRA – Una troupe giornalistica dell’emittente britannica Sky News presente nel nord ovest della Siria afferma di essere stato obiettivo di raid aereo governativo siriano mentre tentava di documentare quel che accade sul fronte di guerra nella regione di Idlib.

Siria guerra | Una troupe di Sky News attaccata da un raid a Idlib

La giornalista di Sky News, Alex Crawford, ha firmato un servizio televisivo, diffuso nelle ultime ore, in cui mostra se stessa e i suoi colleghi mentre sono raggiunti da non meglio identificati ordigni sparati dal cielo, forse da un drone, nella regione a sud di Idlib.

> Le notizie di TPI sulla guerra in Siria

Le forze governative siriane e russe da un mese hanno in corso una vasta offensiva aerea e di terra nella regione di Idlib, dove secondo l’Onu circa 200mila persone sono ora sfollate a causa dei raid e degli scontri.

Nell’area operano miliziani anti-regime, tra cui qaidisti, che hanno ricevuto sostegno dalla Turchia e che sono riusciti a respingere gli attacchi di terra delle forze di Damasco.

Siria guerra | Il servizio dei giornalisti di Sky News a Idlib

I giornalisti dunque hanno assistito in prima persona all’attacco ai civili all’interno della provincia di Idlib. “Abbiamo visto come il cessate il fuoco, mediato da Russia e Turchia lo scorso anno a Sochi, sia stato stravolto”, hanno scritto.

E ancora: “Il ministro della Difesa turco ha accusato il regime siriano di violazione del cessate il fuoco. L’opposizione ha compiuto diversi contrattacchi per riconquistare il terreno perduto e spingere in avanti nuovi attacchi al regime e alle posizioni russe nella vicina zona di Latakia. I funzionari di Idlib sostengono che sono state costrette a lasciare le loro case nelle ultime settimane circa 700mila persone”. “È in atto un’escalation drammatica nell’assalto del regime alla provincia di Idlib, che è l’area più densamente popolata della Siria”.

(Credit foto di copertina: AFP PHOTO / STRINGER)

Ti potrebbe interessare
Esteri / San Marino, raggiunta l’immunità di gregge (con lo Sputnik)
Esteri / Cade da una gru durante un video in diretta: morta a 23 anni la star di TikTok Xiao Qiumei
Esteri / Ora Bezos vuole la Luna: proposto alla Nasa lo sviluppo di un lander lunare
Ti potrebbe interessare
Esteri / San Marino, raggiunta l’immunità di gregge (con lo Sputnik)
Esteri / Cade da una gru durante un video in diretta: morta a 23 anni la star di TikTok Xiao Qiumei
Esteri / Ora Bezos vuole la Luna: proposto alla Nasa lo sviluppo di un lander lunare
Esteri / Leverkusen, esplosione in un impianto chimico: almeno un morto. Le autorità: "Non uscite e tenete porte e finestre chiuse"
Ambiente / Il ceo di Philip Morris: “Favorevole al divieto totale di fumo entro il 2030”
Esteri / Costretti a vivere tra le macerie: le vite spezzate dei bambini a Raqqa
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Esteri / Tunisia, il presidente Saied assume i pieni poteri: licenzia il premier e sospende il Parlamento
Esteri / Pizza per l’Italia e Chernobyl per l’Ucraina: la gaffe della tv sudcoreana alle Olimpiadi di Tokyo