Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:37
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Siria, prete armeno ucciso dall’Isis nel nord-est del Paese

Immagine di copertina
La zona di Qamishli, Siria

L'agguato rivendicato dallo Stato Islamico è avvenuto a Qamishli, al confine con la Turchia

Siria, prete ucciso dall’Isis

Un prete armeno è stato ucciso dall’Isis oggi, lunedì 11 novembre, nel nord-est della Siria. L’uccisione è avvenuta con un un agguato a Qamishli nell’area nordorientale del Paese, al confine con la Turchia. Il Consiglio militare siriano (Syriac Military Council, Mfs) ha riferito che che i jihadisti dello Stato Islamico (Isis) attraverso i loro canali di propaganda hanno rivendicato l’attentato. La circostanza è confermata dall’agenzia governativa siriana Sana e dall’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria. A perdere la vita il prete e suo padre. Un diacono che era con loro è rimasto ferito.

Secondo alcune fonti, i prete e suo padre, accompagnati dal diacono, si stavano recando a verificare i lavori di restauro della chiesa cattolica armena nella zona quando sono finiti in un agguato sulla strada che unisce Hasakeh a Dar ar-Zor. Gli uomini armati hanno aperto il fuoco, uccidendo sul colpo il più anziano, mentre l’altro è deceduto poco dopo per le ferite riportate. Secondo Sos Cristiani d’Oriente, le vittime sono don Hosib Abraham Bidoyan e suo padre.

Nella sua rivendicazione, apparsa sui social network, l’Isis aveva affermato che “due sacerdoti cristiani sono stati uccisi oggi dal fuoco di combattenti dello Stato islamico nel villaggio di Zar, nel distretto di Busayra, a est di Dayr az Zor”. In realtà a perdere la vita era un prete e suo padre. L’Isis ha pubblicato anche la foto di un documento di identità.

La comunità armeno-cattolica di Qamishli, riunita nell’eparchia di Kamichlié, contava almeno 3.500 battezzati nel 2016, a fronte di circa 360 mila cattolici presenti in Siria.

Iraq, l’Isis rivendica l’attentato ai militari italiani

Il Syriac Military Council, Msf, fu istituito nel 2013 per difendere i diritti e proteggere il popolo assiro siriaco in Siria e parte delle Forze democratiche siriane, Sdf. Sfd è l’alleanza di milizie curde, arabe e assiro-siriache costituitasi durante la guerra civile siriana e finanziata dall’Occidente per la lotta all’Isis.

Tutte le ultime notizie sulla guerra in Siria

Ti potrebbe interessare
Esteri / Nuovi raid in Siria, bombardato un ospedale ad Afrin: almeno 18 morti
Esteri / La Regina Elisabetta taglia la torta con una spada: il video è esilarante
Esteri / È morto l’uomo con la famiglia più grande al mondo: aveva 38 mogli e 89 figli
Ti potrebbe interessare
Esteri / Nuovi raid in Siria, bombardato un ospedale ad Afrin: almeno 18 morti
Esteri / La Regina Elisabetta taglia la torta con una spada: il video è esilarante
Esteri / È morto l’uomo con la famiglia più grande al mondo: aveva 38 mogli e 89 figli
Esteri / La variante Delta spaventa il mondo. Contagiosità, efficacia dei vaccini: cosa sappiamo
Esteri / Vertice tra Biden e Draghi al G7: "Europeismo e atlantismo nostri pilastri
Esteri / Sorelline rapite dal padre: ritrovato in fondo al mare il corpo di Olivia. Si cerca l'altra bambina
Esteri / Cameraman corre più veloce di tutti gli atleti e vince i 100 metri: il video è virale
Esteri / La balena inghiottisce il pescatore: l’uomo si salva per un colpo di tosse
Esteri / La morte di George Floyd e la pandemia da Covid-19: le storie che hanno vinto i premi Pulitzer del 2021
Esteri / L’Iran espelle una suora italiana