Me
HomeEsteri

Siria, autobomba ad Al-Bab, nel nord-est del Paese: almeno 14 morti

Almeno 14 persone, tra cui 9 civili, sarebbero rimaste uccise per l'esplosione di un'autobomba nel nord-est della Siria, vicino al confine con la Turchia

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 16 Nov. 2019 alle 12:50 Aggiornato il 18 Nov. 2019 alle 13:32
Immagine di copertina
Foto di un'autobomba in Siria del 23 ottobre 2019. Credit immagine: Anas Alkharboutli / dpa

Almeno 14 persone, tra cui 9 civili, sarebbero rimaste uccise per l’esplosione di un’autobomba nel nord-est della Siria, vicino al confine con la Turchia, in una città controllata dai miliziani vicini ad Ankara. Zona al centro dell’offensiva turca contro le milizie curde.

La circostanza è confermata dall’agenzia governativa siriana Sana e dall’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria, con base a Londra.

L’attacco si è verificato ad Al-Bab. Al momento non ci sono rivendicazioni.

Un altro gruppo di attivisti parla di 12 morti. La bomba è esplosa in una stazione di autobus e taxi. Attentati di questo tipo hanno provocato molte vittime negli ultimi mesi nelle aree di confine controllate dalla Turchia, che le ha strappate ai curdo-siriani.

Il territorio che si estende per 120 chilometri dalla città di Tel Abyad a Ras al Ain è attualmente sotto il controllo dei militari turchi, così come stabilito dall’intesa tra Ankara e Mosca raggiunta a Sochi, lo scorso 22 ottobre.

Tutte le ultime notizie sulla guerra in Siria

Iraq, l’Isis rivendica l’attentato ai militari italiani

Siria, prete armeno ucciso dall’Isis nel nord-est del Paese