Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 17:04
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Turchia, il sindaco del Partito Comunista vince ma non può insediarsi “per motivi di sicurezza”

Immagine di copertina
Fonte: Facebook

In Turchia è stato eletto il primo sindaco comunista nella storia del paese, ma il risultato delle urne non è piaciuto al Governo centrale, che ha subito preso i dovuti provvedimenti per evitare un simile scenario.

Nonostante la sua schiacciante vittoria, Fatih Mehmet Maçoglu, esponente del Partito Comunista di Turchia (TKP), non si è potuto ancora insediare “per motivi di sicurezza” non ben specificati.

Fatih Mehmet Maçoglu aveva conquistato la carica di primo cittadino di Dersim, nell’Anatolia, con il 32,7 per cento delle preferenze, superando così i candidati di HDP (28,1 per cento), CHP (20,59 per cento) e AKP (14 per cento).

Il (quasi) sindaco aveva convinto i cittadini a votare per lui facendo leva sui successi ottenuti nella provincia di Ovacik grazie alla sua amministrazione: nella regione Maçoglu aveva realizzato un modello di produzione agricola cooperativa mai visto prima in Turchia.

“Dimostreremo all’intero Paese che un modello socialista è possibile”, era stata una delle prime dichiarazioni rilasciate dall’esponente del Partito Comunista una volta resi noti i risultati delle urne.

In campagna elettorale Maçoglu aveva affermato di voler riprodurre su scala più ampia nel municipio di Dersim il modello economico di Ovacik, oltre a voler amministrare il comune con l’aiuto della popolazione locale attraverso quella che è stata da lui stessa definita una politica di “porte aperte”.

>>Elezioni in Turchia: “Il tempo di Erdogan è finito: è ora che faccia i bagagli e se ne vada”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Moni Ovadia a TPI: "Israele non ha mai voluto la pace"
Esteri / Naomi Campbell diventa madre a 51 anni: “Una piccola benedizione”
Esteri / Migranti, oltre 6.000 arrivi in un giorno a Ceuta: Sanchez annulla viaggio a Parigi
Ti potrebbe interessare
Esteri / Moni Ovadia a TPI: "Israele non ha mai voluto la pace"
Esteri / Naomi Campbell diventa madre a 51 anni: “Una piccola benedizione”
Esteri / Migranti, oltre 6.000 arrivi in un giorno a Ceuta: Sanchez annulla viaggio a Parigi
Esteri / Biden: "Israele ha il diritto di difendersi, appoggiamo il cessate il fuoco". Ma la tregua è lontana
Esteri / “Palestinian lives matter”: ora non è più solo Bernie Sanders a criticare Israele nel Congresso USA
Esteri / Associated Press chiede un’inchiesta indipendente sul bombardamento del palazzo dei media a Gaza
Esteri / “Bill Gates ha lasciato la presidenza Microsoft a causa di una relazione con una dipendente”
Esteri / Gerusalemme, crolla la tribuna di una sinagoga: almeno 2 morti e 130 feriti
Esteri / Giornalista palestinese incinta uccisa dalle bombe a Gaza: aveva 30 anni
Esteri / Nuovi raid su Gaza e razzi su Israele. L’Autorità palestinese: “Finora abbiamo avuto 220 morti”. Ucciso alto comandante Jihad Islamica