Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Turchia: eletto il primo sindaco comunista nella storia del paese

Immagine di copertina
Fatih Mehmet Maçoglu

I risultati delle elezioni amministrative in Turchia del 31 marzo sono stati un duro colpo per il presidente Erdogan, che ha perso tre delle più grandi città del paese in favore dell’opposizione.

Come ha spiegato a TPI il portavoce dell’Ufficio informazione per il Kurdistan in Italia Uiki-Onlus, il voto della comunità curda ha avuto un peso importante nell’incrinare il potere del presidente, aggiungendo che è giunto il momento di mandare a casa il raìs.

Ma la vittoria ad Ankara e Istanbul dell’opposizione non è l’unica sorpresa delle amministrative.

Per la prima volta in Turchia è stato eletto un sindaco appartenente al Partito Comunista di Turchia (TKP): Fatih Mehmet Maçoglu è diventato primo cittadino del municipio di Dersim, nella zona nord-orientale della Turchia.

Fatih Mehmet Maçoglu ha conquistato la città, in cui vivono 82mila persone, grazie al sostegno del 32,7 per cento degli abitanti superando così i candidati di HDP (28,1 per cento), CHP (20,59 per cento) e AKP (14 per cento).

A contribuire al successo del nuovo sindaco è stata la creazione di modello di produzione agricola cooperativa mai visto prima in Turchia e che Maçoglu ha implementato nella provincia di Ovacik.

Un modello che il sindaco è intenzionato a riprodurre su scala più ampia nel municipio di Dersim, oltre a voler amministrare il comune con l’aiuto della popolazione locale attraverso quella che è stata da lui stessa definita una politica di “porte aperte”.

“Dimostreremo all’intero Paese che un modello socialista è possibile”, ha dichiarato al quotidiano turco SoL.

Maçoglu come detto è un esponente del Partito Comunista di Turchia (TKP), un movimento politico spesso vittima della politica repressiva del presidente Erodgan, che in occasione delle elezioni presidenziali del 2018 ne aveva escluso la partecipazione alle urne.

>>Elezioni in Turchia: “Il tempo di Erdogan è finito: è ora che faccia i bagagli e se ne vada”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Ti potrebbe interessare
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"