Covid ultime 24h
casi +19.143
deceduti +91
tamponi +182.032
terapie intensive +57

Siamo tutti Charlie Hebdo

Disegnatori di tutto il mondo hanno espresso solidarietà con le loro vignette verso la rivista Charlie Hebdo

Di Caterina Michelotti
Pubblicato il 8 Gen. 2015 alle 13:26 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 01:51
0
Immagine di copertina

Il 7 gennaio 2015 uomini armati hanno fatto irruzione nella redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo e hanno aperto il fuoco. Tra i dodici morti, giornalisti e fumettisti, compreso il direttore.

In risposta all’attacco, considerato un attentato alla libertà di stampa, diversi illustratori di tutto il mondo hanno disegnato vignette di solidarietà verso la rivista Charlie Hebdo.

(Sotto il fumetto di Chappatte, International New York Times)



(Sotto: Ruben L. Oppenheimer)

(Sotto: la copertina del The Independent)

(Sotto: L’illustratrice Lucille Clerc per la strage di Charlie Hebdo. Il suo disegno è stato pubblicato dall’account Instagram di Banksy.)

(Sotto: Bernardo Erlich)

(Sotto: Darrin Bell, Washington Post)

(Sotto: Joep Bertrams)

(Sotto: Maumont)



(Sotto: David Pope)

(Sotto: Satish Acharya)

(Sotto: Ann Telnaes, Washington Post)

(Sotto: Boulet)

 (Sotto: James Walmesley)

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.