Covid ultime 24h
casi +19.886
deceduti +308
tamponi +353.704
terapie intensive +11

Un bunker della Guerra fredda ospitava una piantagione di cannabis da un milione di sterline

La polizia della contea del Wilkshire, nel Regno Unito, ha sequestrato migliaia di piante nascoste in venti stanze sotterranee

Di TPI
Pubblicato il 24 Feb. 2017 alle 13:15 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 22:40
0
Immagine di copertina

Nella cittadina britannica di Chilmark, nella contea del Wiltshire, sei persone sono state arrestate nella notte del 22 febbraio dopo che la polizia ha scoperto una piantagione di cannabis del valore di oltre 1 milione di sterline nascosta in un bunker nucleare sotterraneo.

Il bunker in questione era stato costruito nel 1985 in piena Guerra fredda, con lo scopo di ospitare e proteggere funzionari di governo e dignitari in caso di attacco nucleare. Aveva cessato le sue funzioni ufficiali nel 1992, prima di essere venduto nel 1997.

Nonostante sito non fosse più di proprietà del ministero della Difesa, il bunker era ancora intatto e funzionante, e questo deve aver suggerito ai sei uomini, tra i 15 e i 45 anni, di usarlo per coltivare la sostanza illegale in un luogo impenetrabile.

La polizia ha quindi aspettato che tre dei coltivatori uscissero dalla struttura, e dopo averli fermati hanno usato le loro chiavi per entrare e scoprire la piantagione, oltre a tre loro complici.

Sul posto erano presenti diverse migliaia di piante di cannabis, distribuite sulle venti stanze dell’edificio suddiviso su due piani: il valore commerciale del bottino ammonterebbe a più di un milione di sterline.

*Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.*

*Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.