Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:51
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il ragazzo che si è fatto un selfie con Nick Cave e poi ha chiesto a Twitter chi fosse

Immagine di copertina

Un ventunenne neozelandese, James Malcolm, era nella sala d'aspetto di un aeroporto e non ha resistito a chiedere una foto, pur non conoscendo il cantante

James Malcolm, 21 anni, è un ragazzo neozelandese che sta ottenendo una certa notorietà involontaria in rete per un aver postato su Twitter un selfie chiedendo ai suoi followers se sapessero il nome della celebrità accanto a lui, visto che lui non ne aveva idea.

Si trattava di Nick Cave, 59 anni, cantautore e rocker australiano noto sin dagli anni Ottanta, quando era il leader dei Bad Seeds, e poi autore di moltissimi album acclamati dalla critica e da un folto stuolo di fan. Almeno una sua canzone è arrivata anche alle orecchie meno attente al rock, quando nel 2011 il suo pezzo O Children ha fatto da sottofondo a una scena di Harry Potter e i doni della morte.

Nonostante questo, Malcolm evidentemente non conosceva la sua musica (la sua maglietta di Miley Cyrus sembrerebbe favorire questa ipotesi), ma quando si è reso conto che, nella sala d’aspetto di un aeroporto, molte persone lo avvicinavano per chiedergli autografi, ha sentito l’esigenza di imitarli “per non sentirsi escluso”.

Così ha chiesto al noto cantante una foto. Nonostante sia noto per essere solitamente cupo e tenebroso, Cave appare incredibilmente sorridente e apparentemente amabile nello scatto, forse anche per la strana coppia formata con il ragazzo dallo sguardo innocente.

Poi James ha postato lo scatto sul suo profilo Twitter con la didascalia: “Qualcuno sa chi è? La gente continua chiedergli di firmare la loro maglietta”.

Ovviamente, una volta che la notizia ha incominciato a girare, in molti hanno scherzato sul post, e il suo profilo è stato sommerso di commenti ironici. Ad aumentare la sorpresa del ragazzo, il fatto che abbia scritto il post appena prima di imbarcarsi su un aereo, e quando ha riacceso il telefono alla fine del viaggio, il suo tweet aveva fatto il giro del mondo.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Mondiali, famiglie dei calciatori dell’Iran minacciate: “Violenze e torture se manifesteranno ancora contro il regime”
Esteri / Va dall'oculista per un banale controllo agli occhiali e torna a casa cieco
Esteri / Wikileaks, Lula chiede la liberazione di Assange: “Che crimine ha commesso?”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Mondiali, famiglie dei calciatori dell’Iran minacciate: “Violenze e torture se manifesteranno ancora contro il regime”
Esteri / Va dall'oculista per un banale controllo agli occhiali e torna a casa cieco
Esteri / Wikileaks, Lula chiede la liberazione di Assange: “Che crimine ha commesso?”
Esteri / Patrick Zaki, udienza aggiornata al 28 febbraio. Gli attivisti: “Memoria difensiva inascoltata”
Esteri / Ucraina, Kiev ripiomba nel buio: “Possiamo garantire la corrente massimo 6 ore al giorno”
Esteri / Un cane ha ucciso il padrone 32enne: ha premuto il grilletto di un fucile carico
Esteri / Assange, cinque grandi giornali del mondo fanno appello a Biden: “Fai cadere le accuse”
Esteri / Poliziotto adesca una minore online, la rapisce e stermina la sua famiglia: ucciso dai colleghi
Esteri / “Rinviati senza motivo i colloqui sui controlli agli armamenti nucleari”: l’accusa degli Usa alla Russia
Esteri / Guerra in Ucraina, la Russia contro il Papa: “È perversione”