Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Perché c’è un sedile con un pene nella metropolitana di Città del Messico

Due esperimenti effettuati nella metropolitana di Città del Messico fanno parte di una campagna per sensibilizzare i cittadini sulla violenza sessuale

Di TPI
Pubblicato il 28 Mar. 2017 alle 15:54 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:06
0
Immagine di copertina

Cosa significa per una donna dover prendere i mezzi pubblici? 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Probabilmente le donne sono costrette a dover fare attenzione a una serie di elementi che ad altri possono apparire ridicoli, come decidere se indossare pantaloncini o gonne per timore di attirare sguardi indiscreti, o non indossare tacchi alti nel caso fosse necessario se in pericolo correre per ritornare a casa dalla stazione.

Nel tentativo di esemplificare le vessazioni che molte donne devono subire tutti i giorni, sono stati realizzati due video che fanno parte di una campagna di sensibilizzazione anonima. I due piccoli filmati sono attribuiti su YouTube all’utente Mitsumasa Kiido.

I video hanno ricevuto reazioni contrastanti e mostrano due esperimenti effettuati nella metropolitana di Città del Messico. In uno i sedili della metro sono rivestiti delle forme di muscoli e peni. I passeggeri si allontanano e sono a disagio quando scoprono dove devono sedersi.

Nell’altro video i fondoschiena di tre uomini che aspettano la metro sono ripresi – a loro insaputa – e proiettati sugli schermi televisivi presenti sulle banchine, questo per mostrare la sensazione che le donne provano quando avvertono di essere osservate in modo lascivo.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.