Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:24
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Lo sciopero di massa della Lufthansa

Immagine di copertina

La protesta dei dipendenti di Lufthansa è iniziata venerdì 6 novembre. È uno degli scioperi più significativi e costa alla compagnia aerea 10 milioni di euro al giorno

Non si ferma lo sciopero del personale di volo della Lufthansa, principale compagnia aerea tedesca, iniziato lo scorso venerdì 6 novembre.

Lo sciopero, dichiarato dal sindacato tedesco UFO (Unabhängige Flugbegleiter Organisation – Organizzazione Indipendente del Personale di Bordo), sarebbe stato messo in atto a causa del fallimento della trattativa sui salari e sugli incentivi per le uscite anticipate.

Il sindacato non ritiene sufficienti le garanzie di Lufthansa, secondo le quali la compagnia non licenzierebbe i dipendenti, e tantomeno le sue offerte monetarie nonostante i dati economici positivi registrati dalla società nell’ultimo anno, grazie anche a un incremento della domanda di voli e a un calo dei prezzi del petrolio. 

La protesta, che costerebbe alla compagnia aerea tedesca circa 10 milioni di euro al giorno, ha causato disagi nei principali aeroporti della Germania, tra cui Francoforte, Monaco e Düsseldorf, dando il via così a uno degli scioperi più significativi nella storia di Lufthansa.

Dallo scorso venerdì a oggi, sarebbero più di un migliaio i voli cancellati, per un totale di oltre 110mila passeggeri lasciati a terra solo nella giornata di lunedì 9 novembre.

Secondo quanto riporta il settimanale tedesco Der Spiegel, l’ultimo dialogo tra UFO e Lufthansa avrebbe portato la compagnia aerea tedesca a offrire condizioni migliori per quanto riguarda gli stipendi e i bonus rispetto alla sua proposta iniziale.

Tuttavia, Nicoley Baublies, presidente dell’UFO, ha dichiarato che intende proseguire con la protesta dei lavoratori, dato che la nuova offerta da parte di Lufthansa porterebbe solo a un lieve miglioramento, senza raggiungere gli standard richiesti dal sindacato e dai dipendenti. Per questo si prevede che lo sciopero duri addirittura fino al prossimo venerdì 13 novembre.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Egitto: la seconda udienza del processo contro Patrick Zaki dura solo due minuti, chiesto il rinvio
Esteri / Brexit, crisi del carburante nel Regno Unito: Boris Johnson allerta l’esercito
Esteri / Afghanistan, i talebani vietano il taglio della barba
Ti potrebbe interessare
Esteri / Egitto: la seconda udienza del processo contro Patrick Zaki dura solo due minuti, chiesto il rinvio
Esteri / Brexit, crisi del carburante nel Regno Unito: Boris Johnson allerta l’esercito
Esteri / Afghanistan, i talebani vietano il taglio della barba
Esteri / Grecia, forte terremoto a Creta: almeno un morto e nove feriti
Esteri / Svizzera, vincono i sì al referendum sui matrimoni gay: favorevoli quasi due terzi degli elettori
Esteri / A San Marino l’aborto è diventato legale
Esteri / Elezioni Germania, crolla la Cdu. Spd avanti: per governare serve l'accordo con Verdi e Liberali
Esteri / Elezioni in Germania, proiezioni: Spd in leggero vantaggio sulla Cdu
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice