Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:02
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Schulz verso la sfida contro Merkel per la cancelleria tedesca

Immagine di copertina

Il leader dei social democratici Gabriel si fa da parte perché ritiene che l'ex presidente del Parlamento europeo e compagno di partito abbia più chance di vincere

Il leader dei Partito social democratico tedesco (Spd) Sigmar Gabriel ha deciso di farsi da parte per far posto all’ex presidente del Parlamento europeo Martin Schulz mettendolo in lizza per le elezioni federali del prossimo 24 settembre.

Secondo i sondaggi, in effetti, Schulz ha più chance di Gabriel di uscire vittorioso dallo scontro con la cancelliera Angela Merkel, che si ricandida per ottenere il quarto mandato consecutivo.

I social democratici tedeschi fanno parte della coalizione guidata dalla stessa Merkel che governa la Germania dal 2013, ma intendono assumere direttamente le redini del potere.

Il partito deciderà definitivamente sulla candidatura di Schulz nel prossimo futuro, e qualora dovesse confermarla si troverebbe ad affrontare una sfida tutt’altro che semplice dato che l’Unione cristiano-democratica (Cdu) di Merkel ha un vantaggio di 15 punti percentuali nei sondaggi.

Ad ogni modo, se Schulz dovesse ottenere la cancelleria di Berlino, la prima scelta dei social democratici sarebbe quella di formare una coalizione con formazioni di sinistra più piccole.

Tuttavia, la maggior parte degli osservatori ritiene che un’altra coalizione trasversale tra sinistra e destra sia inevitabile.

Intanto, sui media tedeschi circola la voce che Gabriel otterrà il ministero degli Esteri, andando a sostituire un’altra figura del Spd, Frank-Walter Steinmeier il quale con tutta probabilità sarà eletto presidente della Germania il mese prossimo.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / La Nato avverte Mosca: “Se Putin usa armi nucleari, conseguenze serie”
Esteri / Brasile al voto, resa dei conti tra Lula e Bolsonaro: l’ex sindacalista punta alla vittoria al primo turno
Esteri / Nato in allerta: Mosca pronta a testare il super-siluro che può provocare uno tsunami radioattivo
Ti potrebbe interessare
Esteri / La Nato avverte Mosca: “Se Putin usa armi nucleari, conseguenze serie”
Esteri / Brasile al voto, resa dei conti tra Lula e Bolsonaro: l’ex sindacalista punta alla vittoria al primo turno
Esteri / Nato in allerta: Mosca pronta a testare il super-siluro che può provocare uno tsunami radioattivo
Esteri / Papa Francesco a Putin: “Fermati, ti supplico. Fallo per amore del tuo popolo”
Esteri / Ucraina, strage di civili a Kharkiv: morti 13 bambini mentre tentavano la fuga con le famiglie
Esteri / Indonesia, scontri dopo una partita di calcio: almeno 180 morti
Esteri / Donbass, schiaffo di Kiev a un giorno dall’annessione: Mosca ammette il ritiro da Lyman
Esteri / Nord Stream: “Esplosi 500 chili di tritolo. Bombe piazzate da robot di manutenzione”
Esteri / Russia, il rapper Walkie si toglie la vita per non andare in guerra
Esteri / Con il nuovo reattore Olkiluoto-3 la Finlandia si aggiudica la centrale nucleare più potente d’Europa