Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Regno Unito, lo sceicco di Dubai deve dare 650 milioni all’ex moglie. È record

Immagine di copertina
Credit: Ansa photo

Nel Regno Unito è stato siglato un divorzio da record: un giudice di Londra ha stabilito che lo sceicco degli Emirati Arabi Mohammed bin Rashid Al Maktoum, 72 anni, dovrà versare 554 milioni di sterline all’ex moglie, la principessa Haya, 48 anni. La somma servirebbe per il mantenimento della donna e dei due loro figli, di 14 e 9 anni. La cifra è pari a 650 milioni di euro, tanti anche per uno sceicco (che è stato anche primo primo ministro e vicepresidente degli Emirati Arabi Uniti nel 2006). Si tratta del divorzio più costoso nella storia del Regno Unito. Il record precedente era stato stabilito dall’accordo di un oligarca russo, Farkhad Akhmedov, che nel 2016 aveva dovuto dare all’ex moglie circa 450 milioni di sterline.

L’ex moglie, sorellastra del re Abdullah di Giordania, nel 2019 è fuggita da Dubai e da allora vive a Londra nel terrore dell’ex marito che è stato anche denunciato per il trattamento riservato a una sua figlia maggiore, Shamsa, avuta da una delle sei mogli. La ragazza, infatti, è stata fatta sequestrare nel 2000 dal padre all’età di 18 anni. Da allora vivrebbe segregata a Dubai insieme alla sorella Latifa, rapita dal padre nel 2018. Al – Maktoum potrebbe rappresentare, quindi, un pericolo anche per la principessa Haya e per i suoi figli: la corte ha riconosciuto il rischio reale di rapimento e di sicurezza per la donna e i minori. Lo sceicco, infatti, stando a quanto detto dalla corte di Londra, aveva spiato illegalmente l’ex moglie usando un software per intercettare chiamate e messaggi sui loro telefoni.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Esteri / Nizza, spari in centro durante un blitz della polizia: un morto
Esteri / Gerusalemme, primo sfratto da cinque anni a Sheikh Jarrah: Israele demolisce la casa di una famiglia palestinese
Esteri / Ucraina, Blinken invita Putin a scegliere una via pacifica
Esteri / Arrestati in Congo gli assassini dell’ambasciatore Attanasio. “Volevano rapirli”
Esteri / Regno Unito, al via test per settimana lavorativa di 4 giorni
Esteri / Covid, in calo i contagi nel Regno Unito. L’Oms: “La fine della pandemia non è lontana”
Esteri / Roberta Metsola è la nuova presidente del Parlamento Europeo: “Onorerò David Sassoli”