Scarafaggio entra nell’orecchio di un bambino e gli mangia il timpano

La mamma del piccolo ha notato che il piccolo si colpiva ripetutamente la testa piangendo, poi la scoperta shock

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 26 Set. 2019 alle 14:01
24
Immagine di copertina

Scarafaggio entra nell’orecchio di un bambino e gli mangia il timpano

Uno scarafaggio entra nell’orecchio di un bambino di 2 anni e gli mangia il timpano: la scoperta shock è stata fatta dalla mamma del piccolo.

La vicenda è avvenuta a Shenzhen, in Cina. Secondo quanto raccontato dalla mamma del piccolo, Liu, madre anche di un altro bambino più grande, tutto è iniziato qualche giorno fa quando il secondogenito di 2 anni ha iniziato a piangere e a disperarsi durante la notte.

La donna ha notato che il bambino urlava e al tempo stesso si colpiva ripetutamente sulla testa, all’altezza dell’orecchio sinistro. Quando ha controllato, Liu ha scoperto con grande stupore che uno scarafaggio era entrato nell’orecchio del bambino.

“Ho provato a rimuoverlo usando un auricolare, ma ho potuto vedere solo le sue gambe – ha affermato la donna – pensavo fosse una zanzara, ma ho scoperto che si trattava di uno scarafaggio solo quando me lo hanno detto i dottori”.

Impossibilitata a rimuovere l’insetto, infatti, la donna ha portato il bambino in ospedale. Qui, i medici si sono resi conto che lo scarafaggio era arrivato in profondità, attratto dal calore dell’orecchio. Non solo, l’insetto aveva anche iniziato a mangiare il timpano del bambino.

scarafaggio orecchio bambino

Il dottor Chou Shuyao del Southern Medical University Shenzhen Hengsheng Hospital, ha rimosso con un paio di pinzette l’insetto di circa 6 millimetri, che era ancora vivo al momento dell’estrazione.

L’insetto fortunatamente non ha provocato infezione e il bambino è stato rimandato a casa insieme ai suoi genitori, ancora provati per il grande spavento.

24
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.