Uccide la compagna, fugge in Porshe e si suicida: morto Saul Fletcher, artista amico di Brad Pitt

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 28 Lug. 2020 alle 12:21 Aggiornato il 28 Lug. 2020 alle 12:54
4
Immagine di copertina

Saul Fletcher, fotografo e artista inglese, si è suicidato dopo aver ucciso la sua compagna ed essere fuggito con la sua Porsche. L’uomo, di 53 anni, secondo quanto riporta ArtNews è stato trovato morto la scorsa settimana a Berlino dalla polizia; prima di togliersi la vita, Saul avrebbe chiamato sua figlia e confessato l’omicidio della madre. L’artista era noto per le sue fotografie “lunatiche” di oggetti quotidiani.

Si tratterebbe, dunque, di un omicidio-suicidio: la compagna di Fletcher è stata ritrovata senza vita dagli inquirenti nell’appartamento di Moabi dove la coppia viveva, con diverse ferite di arma da taglio su tutto il corpo. All’arrivo della polizia Fletcher si era già dato alla fuga con la sua Porsche 911 e circa quattro ore dopo è stato ritrovato morto nel capanno da giardino di una casa per le vacanze di sua proprietà vicino al lago Rochowsee. Classe 1967, il fotografo era originario di Barton-upon-Humber, nel nordest dell’Inghilterra. Nato da una famiglia operaia e artista autodidatta, Fletcher è stato un fotografo dell’assemblaggio e dell’intimità; i suoi scatti ritraevano le pareti dipinte e sulle quali appendeva oggetti come bastoni, piante, carcasse di animali, Polaroid, disegni o pagine strappate ai suoi taccuini. Fletcher, inoltre, era un amico di Brad Pitt: la scorsa estate proprio una fotografia li ritrae insieme alla Mostra del Cinema di Venezia.

4
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.