Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:06
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Russiagate: “Nessuna collusione della Russia nella campagna di Trump”

Immagine di copertina
Donald Trump

Le conclusioni dell'inchiesta a due anni dal suo avvio

”Nessuna collusione, nessuna ostruzione, completa e totale assoluzione”: con queste parole il presidente americano Donald Trump ha commentato su Twitter i risultati del dossier Mueller.

Il procuratore speciale per il Russiagate, stando al rapporto consegnato venerdì 22 marzo, non ha rinvenuto alcuna collusione fra la campagna elettorale dell’attuale presidente e la Russia, secondo quanto riportato dai media locali.

“Il procuratore speciale non ha rinvenuto che la campagna di Trump, o qualcuno associato con essa, abbia cospirato o si sia coordinato con il Governo russo nei suoi sforzi, nonostante le varie offerte giunte da individui affiliati con la Russia per assistere la campagna di Trump”.

È questa la sintesi della lettera invitata dal ministro della Giustizia, William Barr, al Congresso.

“Anche se il rapporto non conclude che il presidente abbia commesso un reato, allo stesso tempo non lo esonera”, viene però specificato nella lettera del ministro.

Di diverso parere la portavoce della Casa Bianca, Sarah Huckabee Sanders, secondo cui dal rapporto emerge la “totale e completa assoluzione” di Donald Trump.

“Nessuna collusione, nessuna ostruzione. È stata una totale assoluzione. È una vergogna che il paese e che un presidente debbano passare attraverso una cosa simile”, ha poi commentato via Twitter lo stesso Trump.

“L’indagine del procuratore speciale Robert Mueller è stata un colpo illegale che è fallito”.

Il rapporto –  Venerdì 22 marzo il procuratore speciale Robert Mueller sul Russiagate aveva consegnato al dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti il rapporto con le conclusione delle sue indagini.

Al centro dell’inchiesta vi sono le presunte interferenze della Russia nell’elezione del presidente Usa Donald Trump. Il processo è iniziato nel maggio 2017, quando Mueller, ex capo dell’Fbi, fu nominato procuratore speciale.

Dopo la consegna del rapporto, i membri del Congresso avevano chiesto l’immediata pubblicazione dei risultati e la massima trasparenza possibile.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Esteri / L’economista Zamagni a TPI: “Oggi le guerre sono figlie della ribellione del Sud Globale all’Occidente”
Esteri / Bombardamenti israeliani nel centro di Gaza: 17 morti. L'allarme dell'Oms: "Nella Striscia rischio carestia"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Esteri / L’economista Zamagni a TPI: “Oggi le guerre sono figlie della ribellione del Sud Globale all’Occidente”
Esteri / Bombardamenti israeliani nel centro di Gaza: 17 morti. L'allarme dell'Oms: "Nella Striscia rischio carestia"
Esteri / Papa Francesco: “L’ideologia del gender è il pericolo più brutto”
Esteri / Strage di civili a Gaza: il filmato dei palestinesi accalcati intorno ai camion degli aiuti
Esteri / Nella Striscia di Gaza si sta consumando una catastrofe umanitaria senza precedenti
Esteri / Putin: “L’Occidente rischia di provocare una guerra nucleare che devasterebbe la civiltà”
Esteri / Macron dopo la strage della farina: “Orrore a Gaza, cessate il fuoco subito e aiuti”. Borrell: "Inorridito da massacro"
Esteri / Putin minaccia l’Occidente: “Fa rischiare la guerra nucleare”
Esteri / Pena di morte in Usa, boia non trova la vena dopo 8 tentativi: stop all’esecuzione