Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:32
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Russiagate: “Nessuna collusione della Russia nella campagna di Trump”

Immagine di copertina
Donald Trump

Le conclusioni dell'inchiesta a due anni dal suo avvio

”Nessuna collusione, nessuna ostruzione, completa e totale assoluzione”: con queste parole il presidente americano Donald Trump ha commentato su Twitter i risultati del dossier Mueller.

Il procuratore speciale per il Russiagate, stando al rapporto consegnato venerdì 22 marzo, non ha rinvenuto alcuna collusione fra la campagna elettorale dell’attuale presidente e la Russia, secondo quanto riportato dai media locali.

“Il procuratore speciale non ha rinvenuto che la campagna di Trump, o qualcuno associato con essa, abbia cospirato o si sia coordinato con il Governo russo nei suoi sforzi, nonostante le varie offerte giunte da individui affiliati con la Russia per assistere la campagna di Trump”.

È questa la sintesi della lettera invitata dal ministro della Giustizia, William Barr, al Congresso.

“Anche se il rapporto non conclude che il presidente abbia commesso un reato, allo stesso tempo non lo esonera”, viene però specificato nella lettera del ministro.

Di diverso parere la portavoce della Casa Bianca, Sarah Huckabee Sanders, secondo cui dal rapporto emerge la “totale e completa assoluzione” di Donald Trump.

“Nessuna collusione, nessuna ostruzione. È stata una totale assoluzione. È una vergogna che il paese e che un presidente debbano passare attraverso una cosa simile”, ha poi commentato via Twitter lo stesso Trump.

“L’indagine del procuratore speciale Robert Mueller è stata un colpo illegale che è fallito”.

Il rapporto –  Venerdì 22 marzo il procuratore speciale Robert Mueller sul Russiagate aveva consegnato al dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti il rapporto con le conclusione delle sue indagini.

Al centro dell’inchiesta vi sono le presunte interferenze della Russia nell’elezione del presidente Usa Donald Trump. Il processo è iniziato nel maggio 2017, quando Mueller, ex capo dell’Fbi, fu nominato procuratore speciale.

Dopo la consegna del rapporto, i membri del Congresso avevano chiesto l’immediata pubblicazione dei risultati e la massima trasparenza possibile.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La provocazione di Putin: Edward Snowden diventa cittadino russo
Esteri / Gas, perdite nei gasdotti Nord Stream 1 e 2: “Danni deliberati”
Esteri / Patrick Zaki, ipotesi prolungamento processo
Ti potrebbe interessare
Esteri / La provocazione di Putin: Edward Snowden diventa cittadino russo
Esteri / Gas, perdite nei gasdotti Nord Stream 1 e 2: “Danni deliberati”
Esteri / Patrick Zaki, ipotesi prolungamento processo
Esteri / In fuga da Putin, le autorità della Finlandia: “Oltre 7mila russi entrati lunedì dalla frontiera”
Esteri / Medvedev: “La Russia ha il diritto di usare le armi nucleari se necessario, la Nato non interferirà”
Esteri / DART: la missione spaziale per deviare gli asteroidi che minacciano la Terra
Esteri / Cuba approva con un referendum il codice delle famiglie: le coppie omosessuali potranno sposarsi e adottare
Esteri / Russia, neonazista apre il fuoco in una scuola: almeno 13 morti, tra cui 7 bambini
Esteri / Trionfo Meloni, esultano Orban e Le Pen: “Vittoria meritata”. Premier Borne: “Vigileremo sul rispetto dei diritti umani”
Esteri / Iran: uccisa con 6 proiettili la 20enne Hadis Najafi mentre manifestava per Mahsa Amini