Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Russiagate: “Nessuna collusione della Russia nella campagna di Trump”

Immagine di copertina
Donald Trump

Le conclusioni dell'inchiesta a due anni dal suo avvio

”Nessuna collusione, nessuna ostruzione, completa e totale assoluzione”: con queste parole il presidente americano Donald Trump ha commentato su Twitter i risultati del dossier Mueller.

Il procuratore speciale per il Russiagate, stando al rapporto consegnato venerdì 22 marzo, non ha rinvenuto alcuna collusione fra la campagna elettorale dell’attuale presidente e la Russia, secondo quanto riportato dai media locali.

“Il procuratore speciale non ha rinvenuto che la campagna di Trump, o qualcuno associato con essa, abbia cospirato o si sia coordinato con il Governo russo nei suoi sforzi, nonostante le varie offerte giunte da individui affiliati con la Russia per assistere la campagna di Trump”.

È questa la sintesi della lettera invitata dal ministro della Giustizia, William Barr, al Congresso.

“Anche se il rapporto non conclude che il presidente abbia commesso un reato, allo stesso tempo non lo esonera”, viene però specificato nella lettera del ministro.

Di diverso parere la portavoce della Casa Bianca, Sarah Huckabee Sanders, secondo cui dal rapporto emerge la “totale e completa assoluzione” di Donald Trump.

“Nessuna collusione, nessuna ostruzione. È stata una totale assoluzione. È una vergogna che il paese e che un presidente debbano passare attraverso una cosa simile”, ha poi commentato via Twitter lo stesso Trump.

“L’indagine del procuratore speciale Robert Mueller è stata un colpo illegale che è fallito”.

Il rapporto –  Venerdì 22 marzo il procuratore speciale Robert Mueller sul Russiagate aveva consegnato al dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti il rapporto con le conclusione delle sue indagini.

Al centro dell’inchiesta vi sono le presunte interferenze della Russia nell’elezione del presidente Usa Donald Trump. Il processo è iniziato nel maggio 2017, quando Mueller, ex capo dell’Fbi, fu nominato procuratore speciale.

Dopo la consegna del rapporto, i membri del Congresso avevano chiesto l’immediata pubblicazione dei risultati e la massima trasparenza possibile.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”