Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:35
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Russiagate, Fox News smentisce Conte: “L’Italia ha dato prove agli Usa”

Immagine di copertina
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte

La tv americana mette in discussione quanto dichiarato al Copasir dal premier

Russiagate, Fox News smentisce Conte

L’Italia ha consegnato prove a Washington. È quanto sostiene l’americana Fox News, mettendo in discussione quanto dichiarato al Copasir due giorni fa dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte. La vicenda è nota. Il capo del governo è stato ascoltato dal Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica sul cosiddetto Russiagate, ovvero sulle presunte interferenze russe nelle elezioni presidenziali americane del 2016.

Conte è stato chiamato a chiarire in particolare le modalità di due incontri tra il ministro della giustizia Usa William Barr e i vertici dei nostri 007. “Non abbiamo fornito alcuna informazione riservata”, ha ripetuto al Copasir il professore. Ma dagli Stati Uniti è arrivata una versione diversa. Fox News, televisione ritenuta vicina al presidente Donald Trump, ha fatto sapere: “Durante
una delle due visite effettuate a Roma, il 15 agosto e il 27 settembre, per incontrare i vertici dell’intelligence italiana, Barr e il procuratore John Durham hanno raccolto nuove prove per la loro contro-inchiesta sul Russiagate. Poi hanno deciso di ampliare il raggio della loro inchiesta sulle origini dell’indagine Fbi del 2016 sulle collusioni con la Russia”.

Dagli Stati Uniti dunque si prova nuovamente a portare l’Italia nella guerra tutta interna all’amministrazione americana sul Russiagate.

Fox News ricorda che i due americani hanno incontrato i dirigenti dei servizi di intelligence italiani in due distinti incontri, il 15 agosto e il 27 settembre. E in quella occasione, come detto alcune fonti, in cui sarebbero emerse queste “new evidences”.

Si tratta di prove che fonti degli 007 italiani smentiscono, come già avvenuto in passato con la storia dei due cellulari Blackberry di Joseph Mifsud, il professore maltese al centro della vicenda, dispositivi che sarebbero stati consegnati dai servizi agli americani e come accaduto ancora prima quando sempre dagli Stati Uniti era trapelata la notizia che a Barr e Durham sarebbe stato consegnato un nastro con la voce di Mifsud.

Restano la domanda: come mai il premier Conte ha autorizzato i colloqui tra un’autorità politica e i vertici dei servizi d’intelligence? Ma resta anche lo scontro politico, che vede protagonisti gli ex alleati di governo. A partire da Matteo Salvini.

Ti potrebbe interessare
Esteri / New York vuole offrire il vaccino Johnson&Johnson a tutti i turisti
Esteri / La città giapponese che ha speso i soldi del Recovery per costruire la statua di un calamaro gigante
Esteri / In Colombia la polizia spara su studenti e operai: oltre 30 morti e 800 arresti
Ti potrebbe interessare
Esteri / New York vuole offrire il vaccino Johnson&Johnson a tutti i turisti
Esteri / La città giapponese che ha speso i soldi del Recovery per costruire la statua di un calamaro gigante
Esteri / In Colombia la polizia spara su studenti e operai: oltre 30 morti e 800 arresti
Esteri / Sospensione brevetti vaccini, Ue spaccata: Italia e Francia a favore, Germania contro
Esteri / La guerra della pesca: cosa sta succedendo nella Manica tra Francia e Regno Unito
Esteri / Donna scomparsa ritrovata in un canyon: è sopravvissuta 5 mesi mangiando erba e muschio
Esteri / L’ascesa della lady di ferro di Madrid che ha stravinto le elezioni tenendo aperti i ristoranti
Esteri / Usa, giustiziato per omicidio: 4 anni dopo test scoprono DNA di un altro
Esteri / Francia e Regno Unito inviano navi da guerra nella Manica: alta tensione sulla pesca
Esteri / Un agricoltore ha spostato per sbaglio il confine tra Francia e Belgio