Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:50
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Russia e Cina mettono il veto sulle nuove sanzioni Onu contro la Siria

Immagine di copertina

La risoluzione della Nazioni Unite è stata bocciata. Nove paesi hanno votato a favore, la Bolivia si è espressa contraria, Egitto, Etiopia e Kazakistan si sono astenuti

Il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha votato martedì 28 febbraio una risoluzione presentata da Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti per proibire la fornitura di elicotteri al governo siriano e mettere sulla lista nera i comandati militari di Damasco.

Russia e Cina hanno messo il loro veto sulle nuove sanzioni alla Siria. Nove paesi hanno votato a favore, la Bolivia si è espressa contraria ed Egitto, Etiopia e Kazakistan si sono astenuti.

**Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.**

La Russia aveva già dichiarato di essere contraria all’applicazione di nuove sanzioni contro la Siria. A dirlo è stato il presidente russo Vladimir Putin, il 28 febbraio, nel corso di una conferenza stampa a seguito dei colloqui con l’omologo kirghizo Almazbek Atambayev. Putin ha detto che imporre sanzioni è “inappropriato” e che la Russia “non sosterrà” questo modo di procedere. A riportarlo è la Tass.

Secondo il presidente russo, le sanzioni avrebbero potuto indebolire la fiducia nei processi di negoziazione.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.** 

 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Sparatoria in una scuola in Germania: almeno un ferito, fermato un sospetto
Esteri / La gaffe di George W. Bush: “La brutale invasione dell’Iraq… volevo dire “dell’Ucraina” | VIDEO
Esteri / Guerra in Ucraina, Google chiude i suoi uffici in Russia
Ti potrebbe interessare
Esteri / Sparatoria in una scuola in Germania: almeno un ferito, fermato un sospetto
Esteri / La gaffe di George W. Bush: “La brutale invasione dell’Iraq… volevo dire “dell’Ucraina” | VIDEO
Esteri / Guerra in Ucraina, Google chiude i suoi uffici in Russia
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie. Draghi: “Espellere diplomatici atto ostile ma dialogo continui. Kiev deciderà quale pace accettare”
Esteri / Il giornalista russo Solovyov ancora contro Draghi: “Non lo ha eletto nessuno”
Esteri / Giappone, 24enne riceve per errore 340mila euro di aiuti per il Covid e se li gioca tutti al casinò
Esteri / Ucraina, soldato russo “ha chiuso la famiglia in uno scantinato e stuprato una ragazza”
Esteri / Drone russo sgancia una granata dentro a un bicchiere di plastica | VIDEO
Cronaca / Mosca espelle 24 diplomatici italiani: “Da Roma azioni ostili e immotivate”
Esteri / Al Congresso Usa si è tenuta la prima audizione sugli Ufo