Covid ultime 24h
casi +13.114
deceduti +246
tamponi +170.633
terapie intensive +58

Russia e Cina mettono il veto sulle nuove sanzioni Onu contro la Siria

La risoluzione della Nazioni Unite è stata bocciata. Nove paesi hanno votato a favore, la Bolivia si è espressa contraria, Egitto, Etiopia e Kazakistan si sono astenuti

Di Olimpia Troili
Pubblicato il 28 Feb. 2017 alle 18:56 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 17:53
0
Immagine di copertina

Il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha votato martedì 28 febbraio una risoluzione presentata da Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti per proibire la fornitura di elicotteri al governo siriano e mettere sulla lista nera i comandati militari di Damasco.

Russia e Cina hanno messo il loro veto sulle nuove sanzioni alla Siria. Nove paesi hanno votato a favore, la Bolivia si è espressa contraria ed Egitto, Etiopia e Kazakistan si sono astenuti.

**Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.**

La Russia aveva già dichiarato di essere contraria all’applicazione di nuove sanzioni contro la Siria. A dirlo è stato il presidente russo Vladimir Putin, il 28 febbraio, nel corso di una conferenza stampa a seguito dei colloqui con l’omologo kirghizo Almazbek Atambayev. Putin ha detto che imporre sanzioni è “inappropriato” e che la Russia “non sosterrà” questo modo di procedere. A riportarlo è la Tass.

Secondo il presidente russo, le sanzioni avrebbero potuto indebolire la fiducia nei processi di negoziazione.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.** 

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.