Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 13:39
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Romania, caduto il governo di Viorica Dancila: si va a elezioni anticipate

Immagine di copertina
Credit: Daniel MIHAILESCU / AFP

L'esecutivo guidato dall'esponente del Partito Socialdemocratico è stato sfiduciato in Parlamento

Romania, caduto il governo di Viorica Dancila: si va a elezioni anticipate

È caduto, sfiduciato dal Parlamento, il governo della Romania guidato dalla premier Viorica Dancila: ora il Paese andrà a elezioni anticipate.

L’esecutivo romeno, in carica da gennaio 2018, è caduto nella giornata di ieri, giovedì 10 ottobre, in seguito alla mozione di sfiducia presentata dall’opposizione, che ha raccolto 238 voti a favore, 5 in più del minimo necessario, 233, su un totale di 465 deputati.

I socialdemocratici vincono le elezioni in Romania

La sfiducia a Viorica Dancila, esponente del Partito Socialdemocratico, arriva dopo una crisi politica iniziata questa estate quando l’Alleanza dei Democratici e dei Liberali si era sfilata dalla maggioranza stringendo un patto con il partito Pro-Romania, in vista delle elezioni presidenziali, che si terranno a novembre.

Sia l’Alleanza dei Democratici e dei Liberali che il partito Pro-Romania ieri hanno votato a favore della sfiducia nei confronti dell’esecutivo in carica, sottolineando, però, di non essere disponibili ad appoggiare un eventuale governo guidato dal Partito Liberale, forza principale di opposizione.

Il presidente della Romania Klaus Iohannis, dunque, potrebbe affidare l’incarico a un nuovo ministro, ma le possibilità che si formi una nuova maggioranza parlamentare a questo punto sono minime. Ecco perché le elezioni anticipate sembrano essere al momento l’unica via di uscita possibile.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Ti potrebbe interessare
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce
Esteri / Incendio in un grattacielo a Taiwan, almeno 46 morti
Esteri / Libano, violenti scontri a Beirut: almeno 5 morti e 30 feriti
Esteri / Il direttore dell'Oms: "Non esclusa l'ipotesi della fuoriuscita dal laboratorio"
Esteri / Al Sisi: sui diritti umani “non accettiamo diktat europei”
Esteri / Come agisce il "sistema di terrore" della National Security Agency egiziana
Esteri / Cosa si può fare per cambiare in meglio Facebook