Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 14:44
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Robert De Niro ha fatto un discorso durissimo contro Donald Trump | Video

Immagine di copertina
Robert De Niro si è scagliato contro il Presidente degli Stati Uniti durante i Tony Awards 2018.

Alla cerimonia dei Tony Awards l'attore premio Oscar non ha avuto peli sulla lingua contro il Presidente degli Stati Uniti

“Dirò soltanto una cosa: fanc*lo Trump”. E giù applausi.

Nel video di Robert De Niro sul palco dei Tony Awards, tenutisi il 10 giugno 2018 al Radio City Music Hall di New York, non si è girato tanto intorno all’opinione dell’attore su Donald Trump.

Secco, diretto e netto come il jab di Jake La Motta, da lui interpretato nel film Toro Scatenato, Robert De Niro si è lanciato in un nuovo discorso durissimo contro il Presidente degli Stati Uniti.

“Non ne posso più di Trump. Solo fanc*lo Trump” ha proseguito rapidamente l’attore americano, prima di lasciare il palco al cantautore Bruce Springsteen per la sua esibizione con la canzone My Hometown.

La dichiarazione di Robert De Niro è stata parzialmente censurata dalla CBS che stava mandando l’evento in leggera differita sui propri canali.

Ma nei video che si trovano online non è affatto difficile leggere il labiale completo dell’attore americano contro il Presidente degli Stati Uniti.

Robert De Niro contro Trump, il video

Robert De Niro contro Donald Trump, i precedenti

Non è la prima volta che De Niro usi parole veementi contro gli atteggiamenti di Donald Trump.

L’attore, di fede politica apertamente democratica, non ha mai perso occasione di criticare le sparate celebri di Donald Trump su Twitter.

Già nel 2016, durante le corsa per le presidenziali e durante le celebrazioni per i 40 anni di Taxi Driver a Sarajevo, Robert De Niro aveva definito Donald Trump “un completo c*glione”, aggiungendo di buon grado che la sua candidatura era assurda e ridicola per la politica statunitense.

Nel corso della campagna elettorale, De Niro aveva rinnovato i suoi pensieri su Donald Trump in un video dove non lasciava spazio a simpatie.

“Voglio dire, è così palesemente stupido” aveva esordito De Niro riferendosi a Trump, aggiungendo poi “un imbecille che non sa nemmeno di cosa sta parlando”.

“È un idiota. Colin Powell ha detto giusto: è un disastro nazionale” aveva concluso Bob De Niro.

Nel maggio 2017 De Niro ha criticato la politica di Trump contro gli immigrati, sottolineando come gli Stati Uniti stiano vivendo un momento di “commedia tragica” in un discorso molto accorato tenuto alla Brown University.

L’ultimo “assalto” di Robert De Niro alla politica di Donald Trump è stato cronologicamente nel mese di maggio 2018.

Alcune fonti riportarono che l’attore, proprietario della catena di ristoranti Nobu, sembrava aver vietato al Presidente degli Stati Uniti di mangiare nei suoi ristoranti.

La notizia era stata però smentita dal portavoce di De Niro e il socio dell’attore, Nobuyuki “Nobu” Matsuhisa, aveva espresso il desiderio di preparare del sushi ai due in una ipotetica. Cosa che naturalmente non si è avverata.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Mascherina all’aperto, quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l’obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Esteri / Usa, la sfida dei vescovi cattolici: approvato documento per vietare la comunione a Biden
Ti potrebbe interessare
Esteri / Mascherina all’aperto, quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l’obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Esteri / Usa, la sfida dei vescovi cattolici: approvato documento per vietare la comunione a Biden
Esteri / Iran, vince al primo turno l'ultraconservatore Ebrahim Raisi
Esteri / Biden attacca giornalista della Cnn: “Ma che diavolo dice? Ha sbagliato lavoro”
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa
Esteri / Israele presta ai palestinesi oltre un milione di vaccini Pfizer in scadenza