Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

La giornalista che non vuole stare zitta

Rima Karaki, una presentatrice libanese, ha tolto l'audio a un ospite che le ha intimato di stare zitta

Di The Post Internazionale
Pubblicato il 8 Mar. 2015 alle 19:18 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 09:11
0
Immagine di copertina

Rima Karaki è una giornalista televisiva libanese.

Lunedì scorso ha intervistato sull’emittente Al Jadeed Hani Al-Seba’i, uno studioso musulmano sunnita, riguardo il fenomeno dei cristiani che aderiscono a gruppi estremisti islamici quali l’Isis.

Al Sebai’i ha lasciato l’Egitto per recarsi a Londra dopo che un tribunale l’ha condannato a 15 anni di prigione per aver fatto parte della Jihad Islamica dell’Egitto, un gruppo che l’Onu considera affiliato ad Al Qaeda.

Il video

Quando Al-Seba’i, durante l’intervista, ha iniziato una digressione storica sui rapporti tra gruppi terroristi di Paesi cristiani e gli estremisti islamici – citando tra gli altri anche il gruppo terrorista italiano delle Brigate Rosse – la Karaki gli ha chiesto di concentrarsi sul presente, facendo alterare Al-Seba’i.

La giornalista, dopo le dure risposte di Al-Seba’i, che le ha intimato di “stare zitta”, ha deciso di togliere l’audio al collegamento, accusando l’ospite di averle mancato di rispetto.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.