Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:46
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Riapre il confine tra Colombia e Venezuela

Immagine di copertina

La frontiera era stata chiusa un anno fa, ad agosto 2015, in seguito a un attacco di alcuni paramilitari colombiani a una pattuglia delle forze di sicurezza venezuelane

Il presidente colombiano Juan Manuel Santos e la sua controparte venezuelana Nicolas Maduro hanno trovato un accordo per la parziale riapertura della frontiera fra i due paesi sudamericani.

Le due autorità lo hanno deciso in un incontro a Puerto Ordaz, nel Venezuela orientale, giovedì 11 agosto. Il confine verrà riaperto sabato 13 agosto.

Le comunicazioni transfrontaliere erano state chiuse esattamente un anno fa, ad agosto del 2015, in seguito a un attacco di alcuni paramilitari colombiani a una pattuglia delle forze di sicurezza venezuelane, ferendo tre soldati.

Già a luglio di quest’anno, il Venezuela aveva temporaneamente aperto il confine per permettere ai suoi cittadini di raggiungere la Colombia e comprare cibo e medicinali, sempre più difficili da trovare costosi a causa della profonda crisi economica che attanaglia il paese.

Il presidente Maduro aveva in passato accusato trafficanti, criminali e immigrati colombiani di essere la principale causa delle gravi problematiche del Venezuela.

In occasione dell’apertura di luglio, circa 200mila venezuelani erano entrati in Colombia.

Da sabato 13 agosto, si potrà sconfinare nuovamente, ma solo a piedi e in cinque punti specifici lungo i 2.200 chilometri che separano le due nazioni.

I due presidenti si sono messi d’accordo anche per lavorare a una piena riapertura del confine. Tuttavia, hanno anche sottolineato che prima dovranno essere raggiunti accordi bilaterali in materia di sicurezza, commercio ed energia.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Lo scandalo dei Facebook Papers parla chiaro: va tolto subito a Zuckerberg il potere sui nostri dati
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Ti potrebbe interessare
Esteri / Lo scandalo dei Facebook Papers parla chiaro: va tolto subito a Zuckerberg il potere sui nostri dati
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Esteri / Afghanistan: 8 fratellini orfani morti di fame. L’allarme di Save The Children: “Paese sull’orlo della carestia”
Esteri / I Maneskin alla conquista degli Usa: apriranno il concerto dei Rolling Stones a Las Vegas
Esteri / Allarme in Europa: rubate le chiavi per generare Green pass. Nel dark web quello “funzionante” di Hitler
Esteri / Scandalo Facebook, Zuckerberg a un passo delle dimissioni
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri