Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Regno Unito, l’ultimo messaggio di una delle vittime del tir dell’orrore: “Sto morendo. Non riesco a respirare. Mi dispiace, mamma”

Immagine di copertina

Regno Unito, l’ultimo messaggio di una delle vittime del tir dell’orrore

Una delle vittime del tir dell’orrore ritrovato il 23 ottobre in una zona industriale nell’Essex, nel sudest del Regno Unito con 39 cadaveri a bordo, prima di morire ha inviato un messaggio di addio alla famiglia: “Sono veramente molto, molto dispiaciuta, mamma e papà, il mio viaggio verso una terra straniera è fallito. Sto morendo. Non riesco a respirare. Vi amo tanto. Mi dispiace, mamma”: questo il messaggio che i genitori si sono visti recapitare intorno alle 22,30 di martedì 22 ottobre.

La ragazza si chiamava Pam Thi Tra My, era di origini vietnamite e aveva 26 anni. Dopo il ritrovamento del tir la polizia ha arrestato due persone oltre all’autista, tutti e tre sospettati di traffico di migranti. Il fratello di Pam ha raccontato alla Bbc che la ragazza aveva pagato 30mila sterline ai trafficanti per riuscire ad arrivare nel Regno Unito.

In base alla ricostruzione dei familiari la ragazza era partita dal Vietnam il 3 ottobre. Aveva già tentato di attraversare la Manica e raggiungere il Regno Unito il 19 ottobre ma era stata respinta al porto da cui voleva partire. Ad ogni nuova tappa del viaggio chiamava i genitori per rassicurarli ma nell’ultimo sms trapela solo la disperazione.

Secondo la Bbc oltre alla ragazza c’erano almeno altri due migranti che provenivano dal Vietnam, il resto erano di origini cinesi.

Regno Unito, trovati 39 corpi ammassati in un container: arrestato un 25enne nordirlandese
Ti potrebbe interessare
Esteri / Migranti, ancora tensioni Francia-Italia: “Roma apra i suoi porti alle Ong, altrimenti niente ricollocamenti”
Esteri / Putin alle madri dei soldati russi: “I vostri figli sono eroi”
Esteri / “Tentò di violentarmi in un camerino”: giornalista americana denuncia Trump per violenza sessuale e diffamazione
Ti potrebbe interessare
Esteri / Migranti, ancora tensioni Francia-Italia: “Roma apra i suoi porti alle Ong, altrimenti niente ricollocamenti”
Esteri / Putin alle madri dei soldati russi: “I vostri figli sono eroi”
Esteri / “Tentò di violentarmi in un camerino”: giornalista americana denuncia Trump per violenza sessuale e diffamazione
Esteri / Criticava il regime sui social, arrestato in Iran l’ex star della nazionale Voria Ghafouri
Calcio / Così il Qatar si è “comprato” i Mondiali per spacciarsi come Paese aperto e moderno
Esteri / Esclusivo TPI – Mondiali Insanguinati: ecco le condizioni disumane di lavoro degli operai che hanno costruito gli stadi in Qatar
Esteri / Armi, gas e militari: così l'Italia si inchina all'emiro del Qatar
Esteri / Usa, genitori 24enni partono per New York e lasciano il figlio di 2 anni a casa da solo
Esteri / “Macron indagato per finanziamento illecito”: la rivelazione del quotidiano Le Parisien
Esteri / “Russia stato sponsor del terrorismo”: via libera del Parlamento Ue alla risoluzione