Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Regno Unito, ospita rifugiata ucraina: lascia moglie e figli e scappa con lei

Immagine di copertina

Con un bel gesto di solidarietà, una coppia del Regno Unito si è offerta di ospitare una rifugiata ucraina. Dopo pochi giorni però l’uomo si è innamorato di lei, così dopo soli 10 giorni ha deciso di lasciare moglie e due figli e scappare con la donna. Tony Garnett, una guardia giurata di 29 anni, non poteva immaginare che la sua vita sarebbe cambiata in poco tempo.

“È iniziato con il desiderio di voler fare la cosa giusta e aiutare qualcuno, un uomo o una donna. Ma è stata Sofia ad entrare nella mia vita ed è qualcosa di cui sarò sempre grato”, ha raccontato il ragazzo al tabloid inglese The Sun. Un vero e proprio colpo di fulmine tra lui e la ragazza di 22 anni scappata da Leopoli. Tanto da spingere Garnett a lasciare sua moglie e le sue due figlie per costruire con lei una nuova vita. Appena l’ho visto mi è piaciuto”, ha raccontato Sofiia Karkadym ricordando il giorno in cui è entrata per la prima volta nella casa di Garnett a Bradford, nel nord dell’Inghilterra.

La 22enne è stata accolta da Tony e sua moglie Lorna lo scorso 4 maggio. L’uomo, che lavora come guardia di sicurezza, aveva inizialmente aderito al programma di reinserimento voluto dal governo di Boris Johnson il mese scorso, ma visto che non gli veniva assegnato nessun rifugiato, ne ha contattata una sui social offrendosi di aiutarla.

“Sessanta anni fa mio nonno è fuggito dalla Russia per iniziare una nuova vita nel Regno Unito. Senza l’aiuto di altri non ce l’avrebbe mai fatta”. Garnett ha raccontato che voleva solo aiutare, ma le cose hanno preso una “una svolta inaspettata”. Così sua moglie ha iniziato a insospettirsi e a non gradire la ragazza ucraina in casa propria: “Se lei parte, vado via anche io. Sapevo che non potevo rinunciare a lei e all’improvviso mi è sembrato un gioco da ragazzi. Abbiamo fatto le valigie e ci siamo trasferiti a casa dei miei genitori”, ha risposto il 29enne.

Tony e Sofia stanno cercando una nuova casa insieme e vogliono chiedere un visto permanente per la ragazza fuggita dalla guerra in Ucraina. “È stato tutto molto veloce, ma questa è la nostra storia d’amore. So che le persone penseranno male di me, ma succede. Ho potuto vedere quanto fosse infelice Tony”, ha detto la 22enne. “Siamo spiacenti per il dolore che abbiamo causato, ma ho scoperto una connessione con Sofiia come non avevo mai avuto prima. Stiamo pianificando il resto della nostra vita insieme. So che la gente penserà che sia successo tutto troppo in fretta, ma Sofia e io sentiamo che è giusto”, ha affermato Garnett.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Esteri / Australia, accoltella i passanti a Sydney: 6 morti. La polizia: "Non è terrorismo"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Esteri / Australia, accoltella i passanti a Sydney: 6 morti. La polizia: "Non è terrorismo"
Esteri / Usa: Biden interrompe il suo viaggio in Delaware e torna a Washington. Israele chiude le scuole
Esteri / Ciao, ho 30 anni e sono il problema
Esteri / Hamas: "La guerra non è l'ultimo round contro Israele". Anera riprende le attività a Gaza
Esteri / Vaccini, l’Europarlamento boccia la proposta di creare il “Cern della Salute” per tutelare l’interesse pubblico
Esteri / È morto O. J. Simpson, l'ex campione di football americano aveva 76 anni
Esteri / Di chi è il Medio Oriente? I limiti di Washington e il campo minato delle grandi potenze mondiali (di G. Gambino)
Esteri / Fonti intelligence: “Imminente l'attacco dell’Iran”. Biden assicura: “Proteggeremo Israele”. Wall Street Journal: “Si teme gran parte degli ostaggi a Gaza siano morti”