Covid ultime 24h
casi +19.644
deceduti +151
tamponi +177.669
terapie intensive +79

Un noto predicatore islamista è stato condannato a 5 anni nel Regno Unito

Anjem Choudary è stato trovato colpevole di aver incitato i suoi seguaci a sostenere il sedicente Stato islamico

Di TPI
Pubblicato il 6 Set. 2016 alle 16:28 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 22:55
0
Immagine di copertina

Anjem Choudary, noto predicatore islamista attivo nel Regno Unito, è stato condannato a cinque anni e sei mesi di carcere per aver invitato i suoi seguaci a sostenere il sedicente Stato islamico, martedì 6 settembre 2016.

In luglio, Choudary, 49 anni, era stato trovato colpevole dalla corte di Londra di aver incoraggiato il sostegno all’Isis attraverso internet.

Secondo l’accusa, Choudary ha giurato fedeltà all’autoproclamato califfo Abu Bakr al-Baghdadi e dichiarato dovere di tutti i musulmani obbedirgli.

L’uomo nega le accuse di terrorismo e sostiene che la condanna sia motivata da ragioni politiche. Insieme a lui, è stato condannato alla stessa pena un suo associato, il 33enne Mizanur Rahman.

Nonostante i suoi discorsi di incitamento all’odio, come le lodi profuse sugli attentatori dell’11 settembre, il rifiuto di condannare gli attacchi del 2005 a Londra e la dichiarazione di voler trasformare Buckingham Palace in una moschea, è la prima volta che viene accusato di un crimine legato al terrorismo.

Ma Choudary non è conosciuto solo nel Regno Unito. Il predicatore è apparso spesso in programmi televisivi esteri e i suoi seguaci sono stati messi in relazione con attacchi terroristici in tutto il mondo.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.