Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 04:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il Regno Unito accoglierà tremila bambini siriani entro il 2020

Immagine di copertina

Il primo ministro britannico David Cameron ha inoltre promesso di prendere 20mila rifugiati entro il 2020 nell’ambito del Vulnerable Persons Resettlement Scheme

Il Regno Unito ha annunciato che accoglierà fino a tremila bambini rifugiati in fuga dalla Siria, entro il 2020. Il governo britannico ha definito il suo impegno come “il più grande programma di reinsediamento per bambini nel mondo”.

Il primo ministro britannico David Cameron ha inoltre promesso di accogliere 20mila rifugiati entro il 2020 nell’ambito del Vulnerable Persons Resettlement Scheme. Il programma coinvolgerà bambini non accompagnati, nonché quelli considerati a rischio di abuso e sfruttamento, che potrebbero essere vittime di lavoro minorile o matrimoni precoci. 

La metà dei 4 milioni e mezzo di profughi provocati dai cinque anni di guerra in Siria sono bambini, che non hanno accesso al cibo, all’istruzione e a una casa. Le Nazioni Unite hanno avvertito che una intera generazione di bambini siriani è a rischio.

“Abbiamo sempre creduto che la maggioranza dei bambini a rischio debba rimanere nei paesi vicini in modo che possa essere riunita con la famiglia. Tuttavia, ci sono circostanze eccezionali in cui, nell’interesse del bambino, è meglio che venga reinsediato nel Regno Unito”, ha detto il ministro dell’Immigrazione, James Brokenshire. 

“Ci siamo impegnati con una serie di organizzazioni non governative, tra cui l’Unhcr, sul modo migliore di fornire protezione ai bambini rifugiati ed assicurare loro il benessere”, ha proseguito.

Il Commissario per l’infanzia del Regno Unito, Anne Longfield, ha esortato altri paesi europei ad “adempiere alle proprie responsabilità morali e legali nei confronti dei bambini migranti”.

Non sono mancate le critiche: Yvette Cooper, presidente della task force per i rifugiati del Partito laburista, ha detto che l’annuncio non significherà in realtà “niente di nuovo per le migliaia di bambini soli in Europa, che sono a rischio di tratta, sfruttamento e abuso sessuale”.

“I bambini rischiano la vita ogni giorno compiendo viaggi pericolosi e l’Europol stima che almeno 10mila di questi siano scomparsi durante la guerra. Molti sono stati costretti alla prostituzione e alla schiavitù, altri dormono in campi improvvisati dal momento che gli istituti per l’infanzia sono pieni”, ha aggiunto Cooper. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Burkina Faso, attentato durante la messa nel nord-est: almeno 15 morti e 2 feriti
Esteri / Regno Unito, media: “Il tumore di Carlo III potrebbe essere più grave del previsto. Il re prepara la successione”
Esteri / Figlio del 7 ottobre, l’attivista israeliano Maoz Inon a TPI: “La guerra non fermerà il nostro sogno di pace”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Burkina Faso, attentato durante la messa nel nord-est: almeno 15 morti e 2 feriti
Esteri / Regno Unito, media: “Il tumore di Carlo III potrebbe essere più grave del previsto. Il re prepara la successione”
Esteri / Figlio del 7 ottobre, l’attivista israeliano Maoz Inon a TPI: “La guerra non fermerà il nostro sogno di pace”
Esteri / Israele minaccia di ritirarsi dall'Eurovision Song Contest 2024
Esteri / Guerra in Ucraina, spiragli di tregua: Kiev ventila la possibilità di invitare la Russia a un vertice di pace
Esteri / Usa, Donald Trump vince le primarie repubblicane in South Carolina ma la sfidante Nikki Haley non si ritira
Esteri / La Città Santa delle droghe: la piaga della tossicodipendenza a Gerusalemme Est
Esteri / Fattore Trump: così il possibile ritorno di The Donald alla Casa bianca allunga le guerre in Ucraina e a Gaza
Esteri / Netanyahu: "Voglio un accordo sugli ostaggi ma Hamas riduca le pretese". Usa, Sullivan: "Raggiunta un'intesa di fondo per una tregua"
Esteri / Reportage TPI – Non solo Gaza: viaggio nell’altra guerra ai palestinesi nei Territori occupati di cui nessuno parla