Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 20:16
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il dolore della regina Elisabetta per la perdita del suo cane Willow

Immagine di copertina
Afp Photo/Pool/Adrian Wyld

Il cane di razza corgi era discendente del primo animale mai posseduto dalla regina, Susan, e soffriva di una malattia correlata al cancro. Era stato protagonista insieme a 007 del video inaugurale delle Olimpiadi del 2012

La regina Elisabetta II è rimasta estremamente colpita per la morte del suo cane di razza corgi, di nome Willow, avvenuta il 15 aprile 2018.

Il cane era discendente di quattordicesima generazione del primo animale mai posseduto dalla regina, Susan, e soffriva di una malattia correlata al cancro.

Nonostante il forte dolore che ha colpito Elisabetta, è stata lei stessa a manifestare la volontà che l’animale, gravemente malato, non soffrisse inutilmente.

Al suo 90esimo compleanno, durante le foto ritratto con i suoi nipoti, la regina ha permesso anche ai suoi cani di rientrare negli scatti, e tra questi c’era anche Willow.

Una fonte interna a Buckingham Palace ha rivelato al Daily Mail: “Ha pianto la scomparsa di tutti i suoi corgi nel corso degli anni, ma la morte di Willow è stata quella che la ha più turbata in assoluto”.

“Probabilmente”, continua la fonte “è perché Willow è stato l’ultimo collegamento con i suoi genitori e un passatempo che risale alla sua infanzia. Sembra davvero la fine di un’era”.

È stato raccontato che la regina stava ancora nutrendo e giocando con Willow fino a pochi giorni prima della morte, quando le condizioni del cane sono peggiorate.

Un veterinario è stato quindi convocato il pomeriggio del 15 aprile, giorno in cui il principe Filippo è tornato a Buckingham Palace dopo quasi due settimane trascorse in ospedale per un’operazione all’anca.

Durante il suo regno, Elisabetta ha posseduto più di 30 corgi, molti dei quali discendenti diretti del suo primo cane, che gli fu regalato all’età di 18 anni.

Un’altra curiosità su Willow riguarda i Giochi Olimpici del 2012 svoltisi a Londra.

Nello short movie girato per la serata inaugurale, parteciparono anche i corgi della regina, compreso Willow.

La cerimonia d’inaugurazione dei Giochi, infatti, venne aperta da un filmato del regista Danny Boyle, in cui James Bond, interpretato da Daniel Craig, giunge a Buckingham Palace e invita la regina a seguirlo.

Saliti su un elicottero, raggiungono lo stadio olimpico di Londra ed Elisabetta, versione Bond girl, si lancia assieme a 007 dall’alto col paracadute per raggiungere gli ospiti della serata.

La perdita di Willow giunge alla vigilia del compleanno della regina Elisabetta, che il 21 aprile 2018 compirà 92 anni.

Questo il video girato per la serata inaugurale delle Olimpiadi di Londra del 2012 con James Bond e la regina Elisabetta:

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Esteri / “Il burqa non è nella nostra cultura”: la campagna social delle donne afghane contro i talebani
Ambiente / Mattanza di delfini alle isole Faroe per la tradizionale caccia Grindadrap
Esteri / Israele, morto per Covid il leader dei no vax. Anche dall’ospedale incitava i suoi: “Continuate le proteste”
Esteri / “Dopo l’assalto a Capitol Hill i militari tolsero a Trump l’accesso alle armi nucleari”
Esteri / La Corte europea dei diritti dell’uomo: il green pass “non viola i diritti umani”
Esteri / Incendio in Spagna: migliaia di persone in fuga dalle fiamme vicino alla Costa del Sol
Esteri / Patrick Zaki, prima udienza del processo a suo carico