Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Per la rappresentante degli Stati Uniti all’Onu eliminare Assad non è più una priorità

Immagine di copertina

Nikki Haley ha sottolineato che il presidente siriano è un ostacolo per la pace nel paese, ma non è il principale obiettivo della politica statunitense

La rappresentante permanente degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite, Nikki Haley, ha detto che la priorità del suo paese in Siria non è più l’eliminazione di Bashar al-Assad. Questa dichiarazione esprime la posizione dell’amministrazione Trump che è in contrasto con quella di paesi europei.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

“Pensiamo che sia un ostacolo? Sì. Staremo lì a concentrarci su come eliminarlo? No”, ha commentato la diplomatica che ha sottolineato l’impegno degli Stati Uniti per arrivare a un reale cambiamento in Siria.

Donald Trump vede la lotta al sedicente Stato islamico come preponderante rispetto al rovesciamento di Assad. “Non possiamo concentrarci su Assad come faceva l’amministrazione precedente”, ha aggiunto Haley.

La rappresentante degli Stati Uniti presso l’Onu il 29 marzo aveva accusato la Russia, l’Iran e lo stesso regime di Assad di ostacolare il processo di pace avviato dalle Nazioni Unite. “La Siria non può più essere un paradiso sicuro per i terroristi”, aveva detto. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Gli arabi vadano via, Gaza sarà nostra”: l’agghiacciante intervista alla madrina dei coloni israeliani Daniela Weiss
Esteri / Il segretario Nato Stoltenberg: “L’Ucraina dovrebbe poter usare le armi occidentali per colpire in Russia”
Esteri / Israele ignora la sentenza de L'Aja e insiste coi raid. Il ministro Ben-Gvir: "Corte antisemita"
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Gli arabi vadano via, Gaza sarà nostra”: l’agghiacciante intervista alla madrina dei coloni israeliani Daniela Weiss
Esteri / Il segretario Nato Stoltenberg: “L’Ucraina dovrebbe poter usare le armi occidentali per colpire in Russia”
Esteri / Israele ignora la sentenza de L'Aja e insiste coi raid. Il ministro Ben-Gvir: "Corte antisemita"
Esteri / Gb, Jeremy Corbyn espulso dai Laburisti: si candida come indipendente
Esteri / Gaza: la Corte de L'Aja ordina a Israele di fermare l’offensiva a Rafah. Cosa può succedere ora
Esteri / Attentato a Mosca: per la prima volta la Russia riconosce la responsabilità dell’Isis
Esteri / Può quest’uomo salvare l’Europa?
Esteri / “Solo il Mediterraneo può salvare questa Europa”
Esteri / Benvenuti a Bruxelles, capitale delle lobby: così le multinazionali condizionano le politiche Ue
Esteri / Fattore I: il peso dell’inflazione sulle elezioni europee