Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Raid statunitense contro al-Qaeda in Yemen, morto un soldato americano

Immagine di copertina

Nell'operazione sono stati uccisi 14 membri dell'organizzazione terroristica e secondo fonti locali anche 16 civili

Un soldato delle forze speciali statunitensi è stato ucciso e tre sono rimasti feriti in un attacco contro al-Qaeda in Yemen secondo quanto riferito dal Pentagono domenica 29 gennaio 2017. Nel raid sono stati uccisi 14 membri del gruppo jihadista.

L’operazione di circa 45 minuti, secondo quanto riporta la Bbc, si è svolta nella provincia di al-Baida, nei pressi del villaggio di Yakla. Ha portato all’uccisione di tre figure di spicco dell’organizzazione terroristica: Abdul-Raouf al-Dhahab, Sultan al-Dhahab e Seif al-Nims.

Secondo fonti locali, sono almeno 16 i civili morti durante il raid, otto donne e otto bambini. Sono stati utilizzati diversi elicotteri Apache con a bordo i militari statunitensi e alcuni droni. 

“Siamo molto tristi per la perdita di uno dei nostri soldati”, ha detto il generale Joseph Votel, comandante del comando centrale statunitense. “I sacrifici nella nostra lotta contro i terroristi che minacciano innocenti intorno al mondo sono molto profondi”, ha aggiunto.

In un comunicato dell’esercito Usa si riporta che l’operazione ha portato all’acquisizione di “informazioni utili su futuri atti terroristici in programma”.

Negli ultimi anni, al-Qaeda ha approfittato del caos provocato dalla guerra civile in Yemen per espandere la propria influenza nel sud e sudest del paese.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Liberato Baquer Namazi, ex responsabile Unicef detenuto in Iran insieme al figlio
Esteri / Lo stop del Cremlino al leader ceceno Kadyrov sull’uso dell’atomica: “Valutazioni obiettive ed equilibrate”
Esteri / Shock anafilattico dopo aver mangiato un burrito: i camerieri si rifiutano di chiamare i soccorsi e lui muore
Ti potrebbe interessare
Esteri / Liberato Baquer Namazi, ex responsabile Unicef detenuto in Iran insieme al figlio
Esteri / Lo stop del Cremlino al leader ceceno Kadyrov sull’uso dell’atomica: “Valutazioni obiettive ed equilibrate”
Esteri / Shock anafilattico dopo aver mangiato un burrito: i camerieri si rifiutano di chiamare i soccorsi e lui muore
Esteri / Quando Biden diceva: “Annettere alla Nato gli Stati Baltici sarebbe un errore”
Esteri / Perché la ragazza italiana Alessia Piperno è stata arrestata in Iran: il motivo del fermo
Esteri / Chi è Alessia Piperno, la travel blogger italiana arrestata in Iran
Esteri / Risposta Usa alle minacce nucleari russe: "Putin potrebbe prendere decisione irresponsabile"
Esteri / “In caso di attacco nucleare risponderemmo eliminando ogni forza russa in Ucraina”
Esteri / Burkina Faso: secondo golpe militare in un anno
Esteri / Proteste in Iran, Ong: “Uccise 92 persone”. Manifestanti rinchiusi nella Sharif University dalla polizia